iten

Artista

GAMEC
SUCC. 2005:

BALUGANI FILIPPO

1345
Ics
Ics
Nato nel 1734, scultore e incisore. Ha eseguito medaglie dedicate a noti personaggi bolognesi ed anche alcune monete. Fu incisore ufficiale alla Zecca di Bologna a partire dal 1767, successore di Ercole Lelli, che era stato suo maestro per l'arte incisoria. Fece anche parte dell'Accademia Clementina. Morì nel 1780.

BALZANI ANTONIO detto "GAVARDINO"

1143
Ics
Ics
Incisore di stampi alla Zecca di Bologna. Nato l'11 ottobre 1477 da una famiglia di orefici che operò nella città  felsinea per lungo tempo, e il cui capostipite fu Domenico, mentre l'ultimo orefice della famiglia, Teseo, morì nel 1660. Risulta aver iniziato il suo lavoro alla Zecca nel 1538, durante il pontificato di Paolo III. morì nel 1545 e gli successe il figlio Francesco.

BALZANI FRANCESCO

1134
Ics
Ics
Nato il 4 febbraio 1517, ebbe una vita assai lunga, essendo deceduto molto probabilmente dopo il 1596. Alla morte del padre, fu nominato al suo posto alla Zecca bolognese, ricoprendo la carica di incisore e di assaggiatore. E' probabile che sia stato poi sostituito a sua volta nel 1551.

BALZAR PIETRO

1156
Ics
Ics
Artista attivo nella seconda metà  del secolo XVIII. E' conosciuto per una bella medaglia con il ritratto di Francesco Testa, arcivescovo di Monreale e per quella che, di sua iniziativa, realizzò per l'Anno Santo del 1775.

BALZARDI ANGELO

1219
Ics
Ics
Scultore nato a Schierano in provincia di Novara nel 1892. Presente in numerose mostre, fu autore di opere a soggetto sacro e profano. La sua firma figura anche su medaglie.

BAMBARARA G. BATTISTA

1498
Ics
Ics
Incisore alla Zecca di Venezia intorno al 1579 e successivamente, unitamente con G.B. Mazza, dal 1587 al 1603 circa.

BANDELLI ENRICO

1018
Ics
v
Nato nel 1941, a Firenze dove risiede tuttora. Incoraggiato a sviluppare la passione per il disegno e per la pittura, si è avviato con grande entusiasmo all’attività artistica. Al 1968 risale la sua prima mostra personale alla Casa di Dante, a cui sono seguite nel corso degli anni, più di cinquanta partecipazioni ad esposizioni anche molto importanti in Italia e all’estero. Entrato a far parte del Gruppo Donatello di Firenze che ogni anno festeggia con un’apposita medaglia un personaggio del mondo culturale: ha creato un medaglione fuso da mm. 100, dedicato a Giorgio La Pira sindaco di Firenze dal 1951 1l 1965. L’esemplare figura tra quelli donati dal Gruppo stesso al Museo del Bargello, nel periodo 1993 - 1997.

BANDOLI BRUNO

2471
v
Ics
Scultore di origine emiliana, nato nel 1936. Ha compiuto gli studi artistici a Bologna. A partire dal 1962, lasciato l'insegnamento, si è dedicato quasi esclusivamente alla modellazione di medaglie, eseguendo un gran numero di soggetti. Da ricordare la serie "Il ritratto nella storia del cinema" edita a cura di Gianluigi Rondi (in quegli anni direttore della Rassegna cinematografica veneziana) e composto di 36 pezzi raffiguranti i più noti personaggi del settore. Ha avuto occasione di realizzare anche modelli per monete fra cui quelli per la serie preolimpica della Repubblica di S. Marino del 1991. A parte un breve soggiorno a Milano, ha vissuto e lavorato prevalentemente a Bologna, dove è morto nel dicembre 1994.

BANELLA PELLEGRINO

1727
Ics
Ics
Scultore attivo nella seconda metà  del XX secolo, nato in Garfagnana. Si è trasferito poi a Firenze, dove ha esercitato anche attività  di restauratore alle Gallerie di Firenze. Ha realizzato modelli per medaglie. Molte le sue partecipazioni ad esposizioni collettive e le mostre personali. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.

BANFI MEDAGLIE

1577
Ics
Ics
Azienda produttrice di medaglie a partire dal 1970, in località  S. Damiano di Brughiero in provincia di Milano. Iniziatore dell'attività  Mario Banfi, che nel tempo, ha potuto contare anche sulla collaborazione dei figli Marcello e Stefano. La ditta nel 1997 ha assunto la forma di S.r.l. ed ha adottato l'attuale denominazione.

BARACCO EMILIO

981
Ics
v
E’ nato nel 1946 a Padova, dove vive e lavora. Frequenta l’Istituto d’Arte di Padova, allievo dello scultore Amleto Sartori. Nel 1967 si diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia nel corso del Maestro Alberto Viani. Inizia l’attività artistica nel 1965, frequenta i corsi di incisione (1974) e di litografia (1978) alla Scuola internazionale di Urbino. Dal 1979 fa parte dell’Associazione Incisori Veneti. Nel 1995 esegue il monumento ai Caduti della Polizia di Stato, collocato davanti alla questura di Padova, e nel 1996 modella la medaglia ad esso relativa. Sue opere scultoree e grafiche sono presenti in collezioni private e pubbliche in Italia, Europa e negli Stati Uniti d’America.

BARAGLI GIACOMO

1822
v
Ics
Nato a Palermo nell'agosto del 1934. Terminati gli studi all'Accademia di Belle Arti di Palermo nel 1955, negli anni seguenti ha frequentato a Salisburgo i corsi di Manzù di cui è stato poi assistente. Dal 1961 al 1964 ha diretto a Londra una scuola di arte e mestieri. E' ritornato quindi a Palermo dove, tra l'altro, ha insegnato all'Accademia di Belle Arti. Molte le esposizioni personali in Italia e all'estero. Occasionalmente ha realizzato modelli per medaglie. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.

BARATTINI FRANCESCO

1413
Ics
Ics
Nato a Bologna nel 1730 fu attivo alla Zecca di Bologna, allievo di E. Lelli. Anche incisore di sigilli e orafo, ha eseguito medaglie raffiguranti alcuni noti personaggi dell'epoca. Morì dopo il 1796.

BARDEGGIA G.

1215
Ics
Ics
La sua firma compare su una medaglia per il millenario dell'Abbazia di S. Benedetto in Alpe, coniata nel 1987 dalla ditta D.M. Doriguzzi, di Olmi in provincia di Treviso.

BARDUSIO MARIO

1336
Ics
Ics
Nato a Gorizia nel 1936. Ultimati gli studi alla Scuola d'Arte di Gorizia intraprese la carriera artistica. Soprattutto pittore, ha partecipato a mostre nazionali e internazionali. Alcune medaglie portano la sua firma, tra cui quella per l'anniversario del ritorno di Gorizia all'Italia, coniata nel 1977.

BARGAGNA SILVIA

1830
v
Ics
Nata a Pisa nel 1965. Adolescente, sperimenta le varie possibilità  di comunicazione artistica interessandosi prevalentemente alle tecniche grafiche pubblicitarie. Trasferitasi a Firenze, frequenta il corso di pittura all'Accademia di Belle Arti; successivamente però se ne distacca sperimentando altre forme espressive fino ad avvicinarsi alla scultura tutto tondo e, successivamente, alla medaglistica. Vasta e variata è la produzione di medaglie realizzate negli ultimi anni, principalmente su commissione della società  Pazzaglia di Pisa.

BARONCELLI NICCOLà’

1288
Ics
Ics
Nato a Firenze nei primi anni del Quattrocento e, secondo il Vasari, discepolo del Brunelleschi. Si dedicò alla scultura e alla medaglistica. Nel 1454 era attivo a Padova e nel 1443 a Ferrara. Secondo l'Heiss potrebbe anche identificarsi col "Nicholaus" che mise la firma al rovescio di una nota medaglia di Leonello III d'Este, e che appare citato nel libro delle spese di Casa d'Este, insieme con altri esecutori di medaglie. Morì a Ferrara nell'ottobre 1453.

BARONE GIUSEPPE

1187
Ics
Ics
Incisore palermitano attivo durante il XIX secolo. Si conoscono numerose medaglie da lui firmate, riguardanti personaggi e avvenimenti di rilievo. Tra quelle citate da Eduardo Ricciardi nel libro "Medaglie del Regno delle Due Sicilie 1735-1861", ricordiamo quella da lui offerta in omaggio al Re Ferdinando II, nel 1859.

BARONI EUGENIO

1130
Ics
Ics
Nacque a Taranto nel 1880, e nel 1892 si trasferì con la famiglia a Genova. Nella città  ligure frequentò la facoltà  di ingegneria navale, che abbandonò ben presto per iscriversi all'Accademia Ligustica. Iniziò la sua attività  artistica nello studio di Giovanni Scanzi. Partecipò come ufficiale degli Alpini alla prima guerra mondiale. Realizzò grandi monumenti quali il "Monumento ai Mille" di Quarto e il Monumento al Duca d'Aosta di Torino. Efficace anche nell'esecuzione di piccoli bronzi, busti e medaglie. Presente nelle più importanti manifestazioni artistiche nazionali, morì nel 1935 a Genova.

BARONI G

1156
Ics
Ics
Firma che figura su una medaglia fusa dedicata a Carlo Porta. E' riportata nel catalogo delle raccolte numismatiche del Comune di Milano, a cura di R. Martini. Al diritto appare il busto del Poeta, con mantello. Senza data, per cui non è sicuro sia stata eseguita nel XIX secolo.

BARONI PAOLO

1091
Ics
Ics
Nato a Castelnuovo Val di Cecina in provincia di Pisa il 4 settembre 1945, attualmente risiede a Roma. Diplomato all'istituto Magistrale G. Capponi di Firenze, ha frequentato la Scuola di nudo all'Accademia delle Belle Arti di Roma e si è diplomato alla Scuola dell'Arte della Medaglia della Zecca di Roma. Moltissime sono le medaglie realizzate per vari enti di Roma, Vicenza, Trieste, Venezia e Firenze. Ricordiamo in particolare la medaglia per il centenario dell'incoronazione del Santo Bambino dell'Aracoeli in Roma e quella per Maria de'Medici, regina di Francia, modellata per il Circolo Mediceo di Firenze. Ha eseguito vari restauri fra cui le statue della villa Mirafiori di Roma.

BARTOLI AVVEDUTI MAURIZIO

1456
Ics
Ics
Nato a Bologna nel 1933. Incisore alla Zecca di Stato. Diplomato alla Scuola dell'Arte della medaglia presso la Zecca. Ha esposto in numerose manifestazioni medaglistiche, nazionali ed internazionali, principalmente pezzi fusi.

BARTOLINI LORENZO

1177
Ics
Ics
Scultore nato nel 1777, vicino a Prato. Dopo aver studiato all'Accademia di Firenze, recatosi a Parigi nel 1799 divenne uno degli scultori ufficiali di Napoleone. Nominato professore all'Accademia di Belle Arti di Carrara svolse un'intensa attività  statuaria, producendo un gran numero di piccole e grandi opere. Si trasferì in seguito a Firenze dove nel 1839 fu anche titolare della cattedra di scultura all'Accademia. Morì nel 1850. Tra l'altro è ricordata una medaglia realizzata su suo disegno nel 1841, a beneficio dell'infanzia.

BARTOLINI UBALDO

1268
Ics
Ics
Nato a Montappone in provincia di Ascoli Piceno nel 1944. Pittore, la sua tematica preferita è il paesaggio. E' stato presente in numerose esposizioni in Italia e all'estero. Nel 2000 ha tra l'altro realizzato per la serie "Millennium", dedicata all' Anno Giubilare, i disegni per la medaglia che ricorda la Basilica di Loreto. Vive e lavora a Roma.

BARTOLINO F.G.A.

1146
Ics
Ics
Incisore fiorentino, conosciuto anche con il soprannome di Teatino. Visse nella prima metà  del XVII secolo. Citato dal Forrer come esecutore di stampi all'inizio del '600.

BARTOLUCCI G.

1331
Ics
Ics
Ha firmato una medaglia in onore dello scultore Lorenzo Bartolini, eseguita probabilmente nel 1850. L'esemplare è tra l'altro presente nelle Raccolte Numismatiche del Comune di Milano presso il Castello Sforzesco.

BARUTTA STEFANO

1882
v
Ics
Nato a Como il 14 settembre 1960. Si è diplomato alle Scuole Superiori della sua città  presso l'Istituto "Magistri Comacini". Durante il servizio di leva, ha partecipato ad una mostra a Bologna, riservata ai militari, conseguendo significativi riconoscimenti nel settore del bassorilievo e della grafica. In seguito ha perfezionato la sua tecnica, frequentando lo studio dello zio, noto scultore medaglista. Ha lavorato con diverse aziende, realizzando numerosissimi modelli per placchette e medaglie. E' stato presente a mostre nazionali ed internazionali. E' morto prematuramente nel 1996.

BARZAGHI FRANCESCO

1400
Ics
Ics
Scultore milanese, nato nel 1839. Studiò all'Accademia di Brera dove successivamente (dal 1881 in poi) fu anche insegnante. Autore di numerosi monumenti dedicati a personaggi di spicco dell'epoca, realizzati tra l'altro a Milano, Lodi, Crema, Genova, Venezia. Partecipò assiduamente ad esposizioni, sempre con grande successo. La sua firma appare su una medaglia eseguita in occasione dell'Esposizione di Milano del 1881, con l'effigie di Re Umberto I.

BASAGLIA VITTORIO

1214
Ics
Ics
Scultore veneto. Citato nel volume "Banche e Medaglie - Gli Anniversari", come autore di medaglie fuse per la Cassa Rurale ed Artigiana S. Stefano, di Martellago, nel 1983.

BASCHIERATO STEFANO

1441
Ics
Ics
Nato a S. Angelo di Piove, in provincia di Padova, nel 1922. Nel 1941 completa gli studi all'Accademia di Belle Arti di Venezia, ma già  del 1936 ha iniziato ad esporre in varie città  d'Italia. Dal 1941 al 1942 insegna alla Scuola d'Arte del Legno di Ortisei. Dopo la seconda guerra mondiale si associa all'azienda paterna e torna nel 1972 alla scultura, partecipando a numerose mostre collettive in Italia e Germania, conseguendo significativi riconoscimenti. Oltre ad opere scultoree di grande formato, ha eseguito anche bassorilievi e talvolta modelli per medaglie. Suoi lavori sono presenti in musei e collezioni pubbliche e private.

BASILICO ANGELO

1884
v
Ics
Nato il 17 aprile 1930 a Ceriano Laghetto, in provincia di Milano, dove vive e lavora. Ancor giovane iniziò l'apprendistato alle tecniche di incisione su acciaio sotto la guida dell'incisore Campari Bengasi. In seguito ha frequentato i Corsi di disegno e scultura all'Accademia Cimabue, affinando le sue capacità  artistiche. Come medaglista ha collaborato, per lunghi anni e in modo quasi esclusivo, presso la ditta OMEA di Milano.

BASILISSI WILMA

1483
Ics
Ics
Residente in provincia di Roma. Ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia. E' stata presente, con medaglie fuse e coniate, in diversi concorsi e alla mostra organizzata a Roma e in Polonia negli anni 1985-86 dall'AIAM.

BASSI DORA

1231
Ics
Ics
E' nata nel 1921 a Feltre in provincia di Belluno. Conseguita la maturità  artistica a Firenze, ha frequentato la scuola di pittura di Cesetti, all'Accademia di Belle Arti di Venezia. Ha iniziato la sua attività  artistica come pittrice. Dal 1960 si è prevalentemente dedicata alla ceramica e alla scultura.E' stata Assistente alla Cattedra di Scultura all'Accademia di Brera a Milano. Ha eseguito anche medaglie. Risiede a Udine

BASSI GIUSEPPE o GIOVANNI MARIA

1157
Ics
Ics
Scultore e medaglista in Bologna, attivo nella seconda metà  del XVII secolo. Incerte le notizie su di lui. Viene riferito che nel 1693 furono collocati due angeli, di sua esecuzione, nella Chiesa di S. Bartolomeo di Bologna. Sembra fosse anche attivo alla Zecca della città .

BATTISTA DI ELIA DA GENOVA

1130
Ics
Ics
Medaglista di cui non si hanno notizie biografiche, e di cui si conosce una sola medaglia per Cosma Scaglia datata 1480 e da lui firmata. Gli è stato anche attribuito un pezzo con il ritratto di Battista II di Campo Fregoso, Doge di Genova dal 1478 al 1483.

BATTISTELLI MARCELLO

1169
Ics
Ics
Nato il 9 aprile 1926. Maestro d'arte, insegnante di decorazione plastica all'Istituto d'Arte di Fano. Ha partecipato a diverse mostre medaglistiche in Italia, in particolare ai Concorsi Internazionali di Arezzo. Mario Traina cita, inoltre, una sua medaglia fusa per l'Anno Santo 1975.

BAZZARO ERNESTO

1164
Ics
Ics
Nacque a Milano il 29 marzo 1859. Studiò all'Accademia di Brera allievo di A. Borghi e G. Grandi. Compiuta la sua formazione artistica dette inizio ad una produzione molto vasta, che si svolse in più campi: monumenti funerari, monumenti storico-celebrativi, piccola statuaria. Inoltre partecipò ad esposizioni in Italia e all'estero e ottenne ampi riconoscimenti. La sua firma appare anche su medaglie. E' morto a Milano nel 1937.

BECHERINI OTELLO

1205
Ics
Ics
Artista fiorentino. Per quanto riguarda la sua attività  di medaglista, significativa la sua presenza ai Concorsi Internazionali della Medaglia e della placchetta, organizzati dalla Uno A Erre di Arezzo a partire dal 1964. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.

BECHINI ALBERTO

1069
Ics
Ics
Nato nel 1890 a Pisa. Ha insegnato materie artistiche in varie scuole italiane. Apprezzato incisore e modellatore, ha eseguito numerose medaglie, tra cui quella per il 4° Centenario di Cosimo I de' Medici. E' morto a Pisa nel 1975.

BEDESCHI ALFEO

1298
Ics
Ics
Scultore nato a Lugo di Romagna il 26 aprile 1885. Compì i suoi studi alla Scuola Superiore di Belle Arti di Bologna. Si è trasferito in seguito a Milano. Autore di monumenti funerari, busti, ritratti, ha realizzato anche modelli per medaglie, tra cui quelli per il 125° di fondazione della Cassa di Risparmio delle Province Lombarde nel 1948. E' morto a Milano nel 1971.

BEDETTI LAURA

1134
Ics
Ics
Ha curato l'incisione su acciaio della serie divisionale vaticana dell'anno XXII di pontificato di Giovanni Paolo II, avente per tema il "Giubileo del 2000". I relativi modelli sono stati approntati dallo scultore Cecco Bonanotte.

BEGHELLI NINO

1095
Ics
Ics
Nato a Bologna, è scultore, grafico, incisore, ceramista. Ha eseguito opere per collettività  e istituzioni in Italia e all'estero. Gli studi, l'attività  le specializzazioni sono stati conseguiti presso Università , Scuole, Laboratori e singoli Maestri d'arte. Anche medaglista, ha tra l'altro realizzato medaglie e placchette per l'A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia). Numerose le mostre allestite in Italia. Vive e lavora a Bologna.

BEHMANN CARLO

1154
Ics
Ics
Nato a Udine il 19 aprile 1954. Diplomato alla Scuola d'Arte a Udine e poi alla Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma, successivamente ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Scultore, si è dedicato in particolare alla medaglistica. Presente in diverse esposizioni nazionali ed internazionali. E' morto prematuramente nel 1977.

BELLANO o VELLANO BARTOLOMEO

1114
Ics
Ics
Scultore e medaglista della seconda metà  del XV secolo. Allievo e collaboratore di Donatello prima a Padova, poi a Firenze. Alla morte di quest'ultimo si recò a Roma, dove lavorò per Papa Paolo II. Per il resto della sua vita soggiornò a Padova, sua città  natale. Le medaglie e placchette realizzate fanno parte della sua prima attività  d'artista.

BELLAVITE GIOVANNI

1183
Ics
Ics
Medaglista della seconda metà  del diciottesimo secolo. Di lui il Forrer ricorda una medaglia in onore di Domenico Vallarsi datata 1771.

BELLEZZA GIOVANNI

948
Ics
v
Scultore, cesellatore. Nato nel 1807, operò principalmente a Milano. Arnaldo Turricchia lo segnala, tra l'altro, quale autore della medaglia che l'amministrazione comunale di Quinzano, in provincia di Brescia, nel 1856 donò al medico Vincenzo Verri, milanese, in segno di gratitudine e di ricompensa per la dedizione, il coraggio e la capacità con cui aveva curato dal colera la popolazione di quella borgata. Morì a Milano nel 1867.

BELLI VALERIO

1077
Ics
Ics
Incisore di pietre dure e in cristallo e medaglista. Nato a Vicenza nel 1468. Soggiornò a lungo a Roma al tempo dei Papi Clemente VII e Paolo III, poi andò a Venezia e nel 1530 tornò a Vicenza dove morì nel 1546. E' uno dei maggiori diffusori del gusto classicistico del primo '500. La sua fama è affidata soprattutto ai suoi lavori di incisore in pietre dure e in cristallo, ma preparò anche i conii per alcune medaglie, tra le quali una per il Bembo. Le sue placchette sono la riproduzione di sue incisioni, che a loro volta derivano da disegni di artisti contemporanei o da raffigurazioni su gemme o monete antiche.

BELLINI AROLDO

1127
Ics
Ics
Nato a Perugia nel 1902. Studia nell' Accademia di Belle Arti della città  dove si diploma nel 1924 e alcuni anni più tardi termina i propri studi di architettura. Tra i suoi lavori più importanti sono le tredici sculture destinate allo Stadio dei Marmi di Roma, complesso per il quale esegue anche due gruppi di bronzo della tribuna d'onore e le figure collocate ai lati del campo da gioco. Da ricordare inoltre le sue opere per il governo cileno. Ha svolto anche un'intensa attività  didattica ed espositiva. La sua firma appare anche su medaglie. E' morto a Roma nel 1984.

BELLINI GENTILE

1151
Ics
Ics
Veneziano e celebre pittore. Nato nel 1429, mori nel 1507. Di lui come medaglista si conosce solamente il pezzo eseguito per il Sultano Maometto II, intorno al 1480.

BELLOTTO EUGENIO

1149
Ics
Ics
Scultore veneto, attivo nella prima metà  del XX secolo. Ha esposto sia in Italia che all'estero, in particolare alla Biennale di Venezia. Tra l'altro, ricordato da Velia Johnson per la medaglia realizzata nel 1922 in occasione del 7° Centenario dell'Università  di Padova, con le effigi di G. Galilei e G.B. Morgagni.
iten

Medaglisti e Incisori