iten

Artista

GAMEC
SUCC. 2005:

CONTI NANDO

1248
v
Ics
Scultore nato all'estero, da genitori italiani, il 17 settembre 1906. Giunto in Italia, si è stabilito a Milano. Sue opere di carattere funerario sono presenti in molte località  della regione. Tra il 1930 e il 1960 ha firmato alcuni modelli per medaglie, con soggetti di genere e per alcune manifestazioni celebrative.

CONTI ULDERICO

1236
Ics
Ics
Nato a Roma nel 1884. La sua formazione avviene a Roma tra il Museo d'Arte Industriale e l'Accademia di Belle Arti. Autore di statue e bassorilievi di carattere religioso, nonchà© di opere architettonico-decorative e fontane. Ha, tra l'altro, realizzato per la Zecca Italiana, nel 1926, i modelli per la medaglia del 150° Anniversario della Dichiarazione d'Indipendenza Americana.

CONTRATTI LUIGI

1107
Ics
Ics
Nato nel 1868, attivo inizialmente a Brescia, si trasferisce poi a Torino, e frequenta l'Accademia Albertina di Belle Arti, dove più tardi (1910) ricoprirà  la carica di professore aggiunto. E' autore di monumenti di notevole importanza in ambito piemontese e bresciano. Sue opere sono presenti in Gallerie e Musei pubblici. La sua firma figura anche su modelli per medaglie. E' morto a Torino nel 1923.

CONTRI GIANNI

1287
Ics
Ics
Scultore, orafo, incisore. Nato ad Ancona nel 1938. Si è formato alla scuola di grandi Maestri: Fazzini, Levi, Guttuso. E' stato anche assistente alla Cattedra di scultura all'Accademia di Macerata dal 1960. Nell'arco di trent'anni ha eseguito numerosi lavori su commissioni private e statali. Recentemente ha realizzato diverse medaglie commemorative delle opere d'arte conservate nei Musei Vaticani, e modelli per monete della Città  del Vaticano.

CONTURSI ANTONELLA

1100
Ics
Ics
Nata a Roma il 19 luglio 1972. Ha conseguito la Maturità  Artistica a Roma nel 1990. Ha poi frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia. Ha realizzato per la Zecca Italiana modelli per medaglie, tra cui quelli per "Villa Giulia" nel 1994 e quelli per il "Santo Bambino dell'Aracoeli" nel 1997, in collaborazione con P.Baroni.

CORADINO o CORADINI LUDOVICO

1227
Ics
Ics
Artista, forse d'origine modenese, al servizio a Ferrara di Ercole I d'Este, al quale eseguì il ritratto in medaglia intorno al 1470. Non si hanno notizie sulla sua vita.

CORAZZINI FRANCESCO

1175
Ics
Ics
Medaglista della seconda metà  del XVIII secolo e inizio XIX. Lavorò a Roma imitando lo stile degli Hamerani. Di lui sono citate medaglie per il pontefice Pio VII, ed inoltre esemplari dedicati a noti personaggi del tempo, fra i quali l'Abate Pietro Antonio Serassi, Alessandro Antonio Barziza, Urbano Savorgnan.

CORBOLINI LORENZO

1232
Ics
Ics
Incisore di stampi alla Zecca di Roma durante i primi anni di pontificato di Alessandro VI (1492-1503). Morì nel 1499 e gli successe nell'incarico Pier Maria Serbaldi da Pescia. Oltre a monete, eseguì probabilmente sigilli e gli sono state attribuite anche medaglie.

CORDERO RICCARDO

1281
v
Ics
Nato ad Alba, in provincia di Cuneo, nel 1942. Si è diplomato in scultura all'Accademia Albertina di Torino e ha insegnato modellato al I Liceo Artistico di Torino. Da quando ha incominciato ad esporre in una collettiva nel 1960, è stato presente in numerose manifestazioni nazionali e internazionali, conseguendo premi significativi. Ha tenuto mostre personali sia in Italia che all'estero; sue opere figurano in importanti collezioni pubbliche e private. Ha avuto occasione di modellare anche alcune medaglie. Vive e lavora a Torino.

CORDIO NINO

788
Ics
v
Nato il 10 luglio del 1937 a Santa Ninfa, in provincia di Trapani. Dopo aver studiato all’Istituto d’Arte di Catania si trasferisce a Roma dove si iscrive all’Accedemia di Belle Arti e nel 1957 viene ammesso, tramite concorso, alla Scuola dell’Arte della Medaglia, conseguendo il diploma e ottenendo alcune borse di studio. Nel 1961 allestisce la sua prima mostra personale a Roma. Espone in seguito in numerose personali in Italia, Europa e Americhe. Una sua grande esposizione antologica “Incisioni 1957-1997” è stata curata dall’Istituto Nazionale per la Grafica e dal Ministero per i Beni Culturali e Ambientali. Il 24 aprile del 2000 muore a Roma.

CORMANO GIOVANNI GIACOMO

1152
Ics
Ics
Orafo, modellatore in cera e medaglista nato ad Ausburg nel XVII secolo. Lavorò intorno al 1630 a Venezia, poi a Roma dove eseguì alcune medaglie per Papa Innocenzo X, tra le quali quella per l'Anno Santo del 1650.

CORRADINI CAMILLO

1059
Ics
Ics
D'origine torinese, fu capo incisore della Zecca pontificia ai tempi di Paolo V. Gli successe nell'anno 1611 Giacomo Antonio Moro. Fu anche un valente incisore di sigilli.

CORSINI AGOSTINO

1111
Ics
Ics
Nacque nel 1688. Incisore, scultore e medaglista, fu attivo in ambito bolognese palesando notevoli capacità  artistiche; da ricordare in particolare la medaglia per il Sacro Monte di Pietà  di Bologna, datata 1723. Morì nel 1772.

CORSINI FAUSTO

1203
Ics
v
Nasce a Siena nei primi anni del novecento; nel 1929 è ammesso alla Scuola d’Arte della Medaglia. Risulta inoltre tra gli espositori ai "Premi Sanremo" per la scultura nel 1938, e sue medaglie fanno parte della collezione della Zecca Italiana e sono state esposte sia in mostre nazionali che internazionali.

CORTELAZZO GINO

1349
v
v
Nato ad Este, in provincia di Padova nel 1927. La vocazione per l’arte è stata sempre radicata in lui ma, non avendo potuto esaudirla in età scolastica, solo nel 1961, a 34 anni, si iscrive all’Accademia di Bologna, dove diventa allievo dello scultore Umberto Mastroianni. Nel 1968 ottiene la cattedra di Scultura a Ravenna, dove lavorerà fino alla fine degli anni Settanta. La sua produzione plastica, passa da una larvata figuralità ad un astrattismo ben ponderato. Ha partecipato a numerose e importanti rassegne collettive in Italia e all'estero ed ha conseguito diversi premi e riconoscimenti. Dopo la sua tragica scomparsa avvenuta a Este nel 1985, gli sono state dedicate due ampie retrospettive rispettivamente a Venezia nel 1990 e ad Este nel 1995. Nelle forme più piccole come la medaglia e la placchetta, ha composto immagini valide e ben riconoscibili.

CORTESE TONINO

1287
v
Ics
Nato a Policoro, in provincia di Matera. Fin da ragazzo incide all'acquaforte e scolpisce. Ottiene il diploma al Liceo Artistico di Napoli. Ha realizzato sculture in bronzo e in legno: alcune per la sua città  natale. Ha esposto in numerose mostre: personali e collettive sia in Italia che all'estero. Ha eseguito, a partire dal 1983, una serie di modelli per medaglie. Vive e lavora a Padova.

CORTI EMILIO

1303
Ics
Ics
Nato a Lecco il 12 ottobre 1969. Dopo gli studi al Liceo scientifico, la sua formazione artistica si compie all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Partecipa a mostre collettive e personali sia in Italia che all'estero. Nel campo della medaglia ha realizzato diversi modelli per industrie del settore.

CORVI CARLO

1257
v
Ics
Scultore, nato nel 1904 a Parma. Dopo aver frequentato i corsi di Ragioneria all'Istituto Tecnico "M. Melloni" si iscrive, diciassettenne, al corso di scultura all'Istituto di Belle Arti di Parma, sotto la guida di A, Mazzaroli. Le sue prime esperienze artistiche, le vive a Milano a contatto con i maggiori scultori del tempo. Ritorna poi a Parma dove accoppia all'attività  di scultore quella saltuaria di "designer" e di grafico, con significative affermazioni in campo nazionale. Nel secondo dopoguerra, oltre a continuare la sua attività  di scultore, è stato Direttore dell'Istituto d'Arte Paolo Toschi, Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Parma, Vice Presidente del Centro Studi "G.B. Bodoni". Nella sua intensa attività , ha anche realizzato numerosi modelli per medaglie. E' morto nel 1978 a Parma.

COSCI ROMANO

1128
Ics
Ics
E' nato a Serravezza in provincia di Lucca nel 1939. Pittore e scultore, ha insegnato sino al 1986 discipline pittoriche nei Licei Artistici di Carrara e Grosseto. Dopo aver frequentato i laboratori e le fonderie di Pietrasanta, conosce Pietro Annigoni ed inizia a lavorare al suo studio fiorentino. Autore di affreschi importanti, bassorilievi, gruppi e statue bronzee e di marmo, predilige la tematica sacra. E' stato presente in mostre collettive ed ha allestito personali in varie città  italiane e in Gallerie di prestigio. Ha anche realizzato varie medaglie celebrative, tra cui quella emessa dal Circolo Filatelico Numismatico Versiliese, che celebra il 50° Anniversario della Liberazione 1945-1995.

COSSA LUIGI

1170
Ics
Ics
Nato nel 1789, allievo di Luigi Manfredini, nel 1820 fu nominato incisore capo della Zecca di Milano, carica che tenne fino al 1841, quando gli successe Demetrio Canzani, Numerose sue medaglie riguardano avvenimenti e personaggi di grande interesse storico, da citare almeno la medaglia per la morte di Andrea Appiani (1817) e quella per l'ingresso a Milano di Francesco I d'Austria (1817). Morì nel 1867.

COSTA V.

1144
Ics
Ics
Scultore attivo intorno alla metà  del XX secolo. Tra l'altro, ha modellato nel 1961 il ritratto di Guido Donegani nella medaglia realizzata in suo onore dall'Associazione Italiana di Metallurgia.

COSTANTINI NEREO

1316
v
Ics
Nato a Caselle di Nogara (Verona) nel 1905. Ha compiuto gli studi artistici presso l'Accademia di Belle Arti Cignaroli di Verona. Scultore assai stimato, è stato presente in numerose manifestazioni. Si è dedicato alla medaglistica negli ultimi dieci anni di vita, modellando circa una ventina di pezzi, per lo più riferiti ad avvenimenti o istituzioni veronesi. Sue opere sono in collezioni private e pubbliche non solo in Italia. E' morto nel 1969.

COSTANTINO DE SERVI

1066
Ics
Ics
Medaglista attivo a Roma attorno al 1585. Gli è stata attribuita una medaglia con l'effigie del Papa Sisto IV, recante la sigla C.S.

COSTANZA Fratelli

1066
Ics
Ics
Incisori attivi a Palermo nella prima metà  del XIX secolo. La loro firma compare, tra le altre, su una medaglia-omaggio, della città  di Palermo e della Sicilia, ai Sovrani Francesco I ed Elisabetta, nell'anno della assunzione al trono del Regno delle due Sicilie (1825).

COSTANZI GIOVANNI

1025
Ics
Ics
Incisore di gemme napoletano, che visse principalmente a Roma. Nato nel 1664 morì intorno al 1750. Gli è attribuita anche l'esecuzione di medaglie. Ebbe due figli, entrambi noti incisori di pietre preziose.

COSTANZO DA FERRARA

1091
Ics
Ics
Pittore e medaglista nato a Ferrara nel XVI secolo. Lavorò soprattutto a Napoli, ma fu anche a Costantinopoli chiamato per eseguire il ritratto di Maometto II, sultano dei Turchi. Nella grande medaglia, da lui modellata, lo raffigurò con turbante e mantello al diritto, mentre al rovescio il sultano è rappresentato a cavallo mentre regge con la mano sinistra le redini e con la destra la scimitarra.

COTEL BARTOLOMEO

1421
Ics
Ics
Incisore di stampi alla Zecca di Roma e medaglista al tempo di Clemente XI. La sua attività  si svolse dal 1706 al 1718 circa.

COTER COSTANTE

1446
v
Ics
Nato a Semonte, piccola frazione di Vertova (Bergamo), il 18 gennaio 1899. Iniziò giovanissimo la sua carriera come intagliatore statuario a Milano presso i Salesiani. Quindi, sempre a Milano, studiò sotto la guida di Ernesto Bazzaro. Dal 1924 partecipò a numerose esposizioni, tra cui la Biennale di Venezia e la Quadriennale di Roma. Nel 1952 si reca a Parigi per approfondire le sue esperienze ed allargare, nello stesso tempo, la sua conoscenza artistica. La sua attività  fu variamente orientata: in genere si dedicò alla scultura e allo sbalzo, ma fu anche ceramista, pittore e, occasionalmente, medaglista. Sue opere si trovano in numerose chiese, collezioni private e pubbliche in Italia e all'estero. E' morto nel 1972.

COZZO SALVATORE

1126
Ics
Ics
Nato a Taormina in provincia di Messina il 6 febbraio 1899 e successivamente trasferitosi a Roma. Anche medaglista, ha esposto, a partire dal 1934 in importanti rassegne, tra cui la Biennale di Venezia. Sue opere sono presenti in Gallerie d'Arte pubbliche e collezioni private.

CRALI TULLIO CARLO

1171
Ics
Ics
Nato in Dalmazia nel 1910. Ha frequentato l'Istituto Tecnico di Gorizia dove risulta si sia trasferito dopo il 1925. Nel 1932 si diploma all'Accademia di belle Arti di Venezia. Esponente di spicco dell'aeropittura in Italia, ha partecipato alle principali mostre nazionali e internazionali tra cui la Biennale di Venezia e la Quadriennale di Roma. Nel corso della sua attività  si è spesso dedicato all'architettura, alla scenografia, alle cartellonistica ed anche alla medaglia.

CRAVERO DOMENICO

1313
Ics
v
La firma di questo incisore piemontese, figura su una medaglia-ricordo per l'Esposizione Italiana di Buenos Aires del 1885. Su una medaglia dell'esposizione Generale Italiana a Torino, nel 1884, compare la dizione: Cravero e Gargnino, a conferma che lo stesso fece parte della ditta omonima, attiva nel capoluogo piemontese nella seconda metà dell'ottocento.

CREMESINI ROBERTO

1618
v
Ics
Nato il 16 maggio 1944 a Rovigo. Ha conseguito il diploma di scultura all'Istituto d'Arte "Paolo Selvatico" di Padova e all'Accademia di Belle Arti di Venezia. Trasferitosi a Padova, ha diviso il suo tempo fra il lavoro di scultore e l'insegnamento di arte plastica presso l'Istituto d'Arte cittadino. Ha partecipato a qualificate rassegne d'arte ottenendo affermazioni di rilievo. Sue opere sono fra l'altro nella Basilica del Santo a Padova, nella Basilica di S. Mercuriale a Forlì, nel Duomo di Chivasso. Ha eseguito inoltre diverse medaglie che fanno riferimento ad avvenimenti ed istituzioni di spicco per la città  di Padova.

CREMISINI MARCO FABIO

1229
Ics
Ics
Attivo nel XX secolo è residente a Roma. E' stato presente più volte in manifestazioni medaglistiche, tra cui la Biennale della Medaglia d'Arte di Firenze e le esposizioni dell'A.I.A.M. a Roma, esponendo esemplari fusi e coniati.

CRESSERI GAETANO

1222
Ics
Ics
Pittore citato nello studio "Medaglia di Brescia e Provincia 1900-1922", a cura di E. Castelli e V.Pialorsi. Le medaglie in cui figura il suo nome sono, tra l'altro, quella per la Banca Credito Agrario Bresciano datata 1905, quella della Società  Nazionale Dante Alighieri di Brescia, datata 1911, e quella della Croce Bianca di Brescia.

CRETARA LAURA

1333
Ics
v
Nata a Roma nel 1939. Viene iniziata all'arte della scultura dal padre Francesco, pittore, incisore e grafico. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Roma, completa la sua formazione all'Accademia di Belle Arti ed alla Scuola dell'Arte della Medaglia, con la guida di grandi maestri. Nel 1961 entra alla Zecca di Stato in qualità di incisore: è la prima donna ad aver firmato una moneta nella storia della numismatica italiana. Ha creato poi numerosissime monete sia per la Repubblica Italiana, che per Stati esteri. Ha anche eseguito numerosi modelli per medaglie per conto di Enti di particolare importanza. Capoincisore della Zecca Italiana, ha diretto per diverso tempo la Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma ed è stata responsabile artistico della Zecca di Stato. Ha avuto modo di realizzare inoltre opere scultoree e monumenti. E' stata sempre presente alle più significative mostre nazionali e internazionali del settore e sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero. Tra le sue innumerevoli e pregievoli realizzazioni da citare almeno le emissioni celebrative ufficiali dell'I.P.Z.S. per l'avvento del Terzo Millennio e il conio della moneta da 1 Euro, riproducente "l'Uomo Vitruviano" di Leonardo da Vinci, contornato da dodici stelle, simbolo dell'Europa.

CRIPPA EMILIO

1253
Ics
Ics
Nato nel 1898. Soprattutto incisore, ma anche realizzatore di modelli per medaglie. Capo incisore presso lo stabilimento Johnson fino al 1943. Dopo la fine della guerra continuò a lavorare, ma in modo autonomo. Numerosissimi gli stampi e i modelli da lui realizzati in un arco di tempo di circa 40 anni. Presente in molte rassegne ed esposizioni artistiche, non solo in Italia.

CRISTOFORO DI GEREMIA

1113
Ics
Ics
Scultore e medaglista mantovano, probabilmente figlio dell'orafo Nicolino di Geremia, fu attivo nella seconda metà  del XV secolo. A partire dal 1456 lavorò al servizio del Cardinale Ludovico Scarampi. Alla morte del cardinale, avvenuta nel 1465, entrò al servizio del Pontefice Paolo II per il quale realizzò diverse medaglie. Nel 1468 fu incaricato del restauro della statua di Marc'Aurelio. Fu l'esponente di maggior spicco della scuola romana di medaglisti dell'epoca. Morì intorno al 1476.

CRIVELLI GIAMPIETRO

1079
Ics
Ics
Orafo milanese nato intorno al 1463. Lavorò a Roma dal 1508 al 1552. Secondo il Forrer autore anche di almeno due medaglie, di cui una con il proprio autoritratto.

CROCETTI VENANZO

1348
v
v
Nato nell'agosto del 1913 a Giulianova in provincia di Teramo. Autodidatta, riconoscimenti di valore coronano presto la sua operosità, ed è presente, fin dal 1934, alle più importanti mostre d'arte nazionali e internazionali. Ha insegnato scultura all'Accademia di Belle Arti di Venezia, di Firenze e di Roma. Come medaglista ha partecipato a numerose esposizioni in Italia e all'estero ed a concorsi internazionali. Ha realizzato, in particolare, modelli per medaglie della Città del Vaticano e per monete della Repubblica di S. Marino. Sue opere sono custodite in collezioni pubbliche e private. E’ morto a Roma nel 1979.

CROPANESE FILIPPO

1088
Ics
Ics
Medaglista attivo nella seconda metà  del XVIII secolo. Visse a Roma per molti anni, circa dal 1756 al 1772, e lavorò alla Zecca per i pontefici Clemente XIII e Clemente XIV. Oltre a medaglie eseguì diversi stampi per monete.

CRUPI MILANA

753
Ics
v
Nata a Rossano, in provincia di Cosenza il 28 maggio 1960. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Agrigento. Si è dedicata principalmente alla pittura. Nel 2009 era presente alla rassegna “1968 - 40° Anniversario”, curata dall’Accademia P. Giampaoli di Roma per la Medaglia d’Arte.

CUCOVAZ GIANNI

1266
Ics
Ics
Residente a Schio in provincia di Vicenza. Principalmente pittore e grafico, nell'ambito della sua multiforme attività , si è dedicato anche alla medaglistica. Da citare la sua medaglia per il 20° anniversario della CSC di Schio, eseguita nel 1995.

CUDIN GIAMPIERO

1295
v
Ics
Nato a Gorizia nel 1948. Ha conseguito il diploma all'Istituto Tecnico ed ha frequentato la facoltà  di architettura. Ha esposto in diverse mostre personali e collettive. Tra le medaglie da lui eseguite figurano quella del Comune di Padova in occasione della visita di Giovanni Paolo II alla città  nel 1982, e quella della Regione Veneto. Vive e lavora a Padova.

CUFFARO SILVESTRE

1129
Ics
Ics
Scultore, nato a Bagheria, in provincia di Palermo, nel 1905. Dopo aver frequentato lo studio dello scultore Rutelli, fu poi alla Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma. Sue opere si trovano in Gallerie pubbliche e in collezioni private. La sua firma appare anche su medaglie. E' morto a Palermo nel I975.

CUOGHI ILARIO

1417
v
Ics
Nato a Castelmassa (Rovigo) nel 1936. Ha studiato a Venezia presso l'Istituto d'Arte. Più tardi a Genova, dove si è stabilito, inizia la sua attività  di scultore ed insegnante e realizza per Enti pubblici e privati sculture in rame, acciaio, ceramica. Orafo, grafico, ceramista, ha eseguito anche alcuni modelli di medaglie. Ha esposto in numerose mostre collettive e personali sia in Italia che all'estero.

CURTINI BALDASSARRE

1108
Ics
Ics
Medaglista dell'inizio del XIX secolo, citato dal Bolzenthal. Ebbe come allievo Tommaso Mercandetti.
iten

Medaglisti e Incisori