iten

Artista

GAMEC
SUCC. 2005:

MOPPI MORENO

1256
Ics
Ics
Nato nel 1929 ad Albano Laziale, in provincia di Roma. Diplomato alla Scuola dell'Arte della Medaglia. Incisore alla Zecca di Stato, ha partecipato alle più importanti esposizioni nazionali ed estere di medaglistica. Sue opere sono conservate in collezioni pubbliche e private, in Italia e all'estero.

MORBELLI L.

1264
Ics
Ics
Segnalato da Giacomo Landi, nello studio "Numismatica dell'Assicurazione in Italia", come autore nel 1993 della medaglia per il 75° Anniversario della "Consorziale", Società  Italiana di Riassicurazioni di Milano.

MORBIDUCCI PUBLIO

1541
v
Ics
Nato nel 1889 a Roma, dove è morto nel 1963. Nell'Accademia romana di Belle Arti ha studiato sotto la guida di Duilio Cambellotti. Ha frequentato corsi del Liceo Artistico Industriale e la Scuola dell'Arte della Medaglia. Tra le opere di maggior rilievo, il Monumento al Bersagliere a Porta Pia in Roma, il monumento al Marinaio al Cimitero Monumentale di Roma; due porte bronzee per la Casa Madre dei Mutilati; il Discobolo in riposo nel Foro Italico a Roma, il monumento al Duca d'Aosta in Torino. Ritratti, opere religiose e di genere, fontane, fregi ornamentali sono parte della sua attività  intensa e ininterrotta. Ha dato alla medaglistica composizioni originali per concezione e per disegno plastico; molto note, tra le altre, le coniazioni per la Crociera Aerea Atlantica, per la Fiera di Tripoli, per il V° Centenario della nascita di Melozzo da Forlì, per la morte di Italo Balbo, per il ventennale dell'Era Fascista. Tra le medaglie realizzate nel dopoguerra, da ricordare quella commemorativa per l'Anno Santo del 1950. Oltre che in esposizioni numismatiche è stato presente in importanti manifestazioni artistiche in Italia e all'estero, dove pure Musei e gallerie conservano suoi lavori.

MORELLI ENRICO

1398
Ics
Ics
Nato a Montemagno, un piccolo paese del comune di Camaiore provincia di Lucca, ha frequentato il corso di scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze diplomandosi nel 1979. Dal 1980 espone le sue opere in mostre collettive in diverse città  toscane. Nello stesso anno inizia la collaborazione con alcune ditte orafe di Valenza, Lucca e della Versilia, modellando prototipi esclusivi in cera, in particolare cura la linea plastica dei gioielli della ditta Neri di Pontedera. Per la ditta Pazzaglia di Pisa modella alcune medaglie commemorative e una serie di statuine realizzate in microfusione. Per il comune di Camaiore ha realizzato il premio Sport e Dezan consistente in un'opera in bronzo dedicata ogni anno a un personaggio distintosi nel campo sportivo. Attualmente insegna Discipline Plastiche e Visive presso l'Istituto "F. Depero" di Rovereto. Collabora con il circolo numismatico e filatelico di Rovereto per la realizzazione di medaglie coniate, che ogni anno vengono realizzate da un prototipo modellato dagli studenti della locale scuola d'Arte.

MORELLI NICOLA

1271
Ics
Ics
Nato nel 1921 a Matera. Iniziato alle arti figurative sin da ragazzo, compie dapprima gli studi classici, poi giuridici, letterari ed anche archeologici. Completa la sua formazione artistica entrando in rapporti di lavoro con vari scultori: N. Costantini, L. Guerrisi, M. Mascherini ed altri. Oltre che come scultore, sua primaria attività , si è espresso anche come scrittore, attore, studioso, ed ha prestato servizio nell'Esercito. In scultura, si è dedicato con efficacia sia alla grande che alla piccola dimensione. Molte le sue medaglie coniate o fuse. Ha realizzato i modelli per alcune serie della monetazione vaticana dei Papi Paolo VI e Giovanni Paolo II. E' stato presente in numerose mostre ed esposizioni in Italia e all'estero.

MORELLI VITTORIO

1295
v
Ics
Scultore attivo nel XX secolo in ambito marchigiano. Autore di busti, statue, bassorilievi e anche medaglista. Da ricordare la coniazione realizzata, su suoi modelli, nel 1960, dal Comitato di Ancona, in occasione del Centenario dell'Unità  d'Italia. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.

MORERA ANTONIO

1275
Ics
Ics
Nato a Casale Monferrato, in provincia di Cuneo, il 30 agosto 1988. Ha studiato all'Accademia Albertina di Torino. Direttore dell'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. Ha preso parte a numerose esposizioni. Era presente fra l'altro alla prima Mostra degli Artisti Italiani in Armi, svoltasi a Roma, nella primavera del 1942. Autore di statue, busti, monumenti ai caduti. Ha modellato, tra l'altro, nel 1938 una medaglia che ricorda la visita di Mussolini a Genova.

MORESCALCHI BERNARDO

1405
v
v
Nato nel 1895 a Carrara. Ha appreso a lavorare il marmo nei laboratori, e seguito i corsi all'Accademia di Belle Arti di Carrara. Nel 1916 a Roma si è distinto alla Scuola dell'Arte della Medaglia. Ha insegnato scultura a Napoli dal 1934 al 1939. Dal 1940, per anni è stato titolare di scultura nel Liceo Artistico di Roma. Ha modellato e plasmato figure monumentali, ritratti al vero, bassorilievi, targhe e una gran quantità  di piccoli bronzi e di terrecotte. Di rilievo la sua produzione medaglistica che è stata più volte presentata in importanti manifestazioni in Italia e all'estero. E' morto nel 1975.

MORGANTI BENVENUTO

1224
Ics
Ics
Medaglista attivo nella prima metà  del XVIII secolo, citato dal Forrer. Nato a Roma, visse però in Portogallo e si distinse anche per la sua opera di incisore di monete.

MORGHEN NICOLA

1222
Ics
Ics
Incisore attivo sul finire del XVIII secolo al tempo di Re Ferdinando IV. Sono segnalate, da Eduardo Ricciardi, nel volume "Medaglie del Regno delle Due Sicilie 1735-1861" alcune sue medaglie, tra cui quella per la fondazione della Scuola di Disegno in Palermo (1792) e quella per la riapertura del Teatro S. Carlo (1797).

MORICONI EMANUELE

1239
Ics
Ics
Residente a Roma. Sue medaglie fuse erano presenti alla X Mostra della Medaglia e Placchetta d'Arte svoltasi a Roma, nel 1997, nel Salone Sistino della Città  del Vaticano.

MORIGI GIORGIO

1370
v
Ics
Nato a Ravenna nel 1908, caduto sul fronte greco nel 1941. Scultore e medaglista. Diplomato all'Accademia di Belle Arti di Ravenna ed alla Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma, ove ottenne due borse di studio. Vincitore di concorsi nazionali per il disegno e per la Medaglia commemorativa del Congresso di Archeologia di Ravenna. La Scuola della Medaglia ne ha onorato la memoria dedicando un'aula al suo nome.

MORITTU M.D.

1177
Ics
Ics
Fabbrica attiva ad Alghero, in provincia di Sassari, a partire dal 1972 per l'esecuzione di decorazioni e medaglie.

MORMORELLI LUIGI

1269
v
Ics
Nato a Pisa il 20 agosto 1921. La sua firma figura su una medaglia commemorativa del V Centenario della nascita di Lodovico Ariosto. Sue opere scultoree figurano a Ferrara, Milano, Pietrasanta di Lucca, Rimini, Roma, Bruxelles. Ha tenuto numerose mostre personali ed ha partecipato ad esposizioni collettive in Italia e all'estero. Sue opere sono conservate in gallerie d'arte e in collezioni private.

MORO GIACOMO ANTONIO

1290
Ics
Ics
Medaglista e incisore di conii. Giunto a Roma, a partire dal 1610 circa lavorò alla Zecca papale eseguendo tra l'altro le medaglie annuali per Paolo V, a partire dall'anno VII, quelle di Gregorio XV e quella dell'anno I di Urbano VIII. Morì nel gennaio del 1625.

MORONE-MOLA GASPARE

1302
Ics
Ics
Nipote dell'incisore della Zecca papale Gaspare Mola, dopo aver lavorato a Mantova alla Zecca dei Gonzaga, probabilmente dal 1633 al 1637, passò a lavorare presso lo zio a Roma e nel 1640 ne prese ufficialmente il posto alla Zecca papale. Eseguì monete e medaglie per Urbano VIII, Innocenzo X, Alessandro VII e Clemente IX. Morì nell'agosto del 1669 a Roma.

MORRI ELIO

1683
v
Ics
Nato a Rimini il 3 maggio 1913. Diplomato al Liceo Artistico di Bologna ha vinto poi il pensionato alla Scuola dell'Arte della Medaglia s Roma. Autore di opere di carattere sacro e profano, ha partecipato a manifestazioni e concorsi in Italia e all'estero. La sua firma figura anche su un discreto numero di medaglie.

MORSANI BERNARDINO

1254
Ics
Ics
Nato nel 1934 a Rieti. Ha studiato a Rieti, l'Aquila e Roma. Oltre a monumenti, busti, sculture, ha realizzato numerose medaglie per Enti pubblici e privati. E' stato presente in diverse collettive ed ha tenuto anche mostre personali. Vive e lavora a Rieti.

MORTET ARMANDO

1219
Ics
Ics
Nato a Roma nell'aprile del 1955 e attualmente residente ad Oriolo Romano in provincia di Viterbo, dove continua l'opera del padre Virgilio, come cesellatore e scultore. Nell'ambito della sua attività  ha anche eseguito medaglie, tra cui quella per la Camera dei Deputati raffigurante Palazzo Montecitorio; ed è stato presente in mostre di settore, esponendo esemplari fusi e coniati.

MORTET VIRGILIO

1274
Ics
Ics
Nato a Roma il 17 maggio 1926. Dopo aver lavorato nel campo dell'architettura, ha continuato una tradizione di famiglia, come cesellatore e scultore, dirigendo anche un proprio laboratorio. Autore di vari monumenti, ha partecipato ad esposizioni in Italia e all'estero. E' stato presente a mostre di medaglie: in particolare alla settima Triennale Italiana della Medaglia d'Arte di Udine nel 1999. Vive ad Oriolo Romano, in provincia di Viterbo.

MORZILLI MARIA

1332
Ics
Ics
Residente a Roma. Ha partecipato più volte, con opere fuse e coniate, alle mostre organizzate dall'AIAM, in Italia e all'estero. Nel 1985 ha realizzato i modelli per la medaglia, emessa dalla FAO, "Salviamo le foreste nel mondo".

MOSANGHINI RENATO

1496
Ics
Ics
Nato il 24 novembre 1948. Si è formato all'Istituto Professionale di Stato per l'Industria ed ha poi conseguito la Maturità  Artistica. Ha insegnato all'Istituto Statale d'Arte di Trieste. Ha partecipato a numerose collettive ed è stato presente alla Triennale d'Arte della Medaglia di Udine con alcuni pezzi fusi. Risiede a Mortegliano, in provincia di Udine.

MOSCA GIOVAN MARIA detto PADOVANO

1260
Ics
Ics
Nato a Padova, verso la fine del XV secolo, scultore, architetto e medaglista. Le sue opere di scultore, eseguite a Padova ed a Venezia, quasi sicuramente furono determinanti a procurargli l'invito di re Sigismondo I di Polonia di recarsi a lavorare a Cracovia. Qui, dove egli giunse nel 1542, eseguì medaglie sia per Sigismondo I che per il figlio e successore Sigismondo Augusto. Morì intorno al 1575.

MOSCETTI CARLO

1351
Ics
Ics
Incisore attivo nella seconda metà  del XIX secolo, e residente a Roma. Fissò nelmetallo episodi significativi sia del regno di Vittorio Emanuele II che di Umberto I. Eseguì tra le altre la medaglia che ricorda l'approvazione della legge per il trasferimento della capitale del regno d'Italia a Roma (3 febbraio 1871).

MOSCHI MARIO

1221
Ics
Ics
Nato a Lastra a Signa presso Firenze il 6 maggio 1896. A diciannove anni si diplomò all'Accademia di Belle Arti di Firenze, dove più tardi sarà , per molti anni, titolare della Cattedra di Scultura. E' stato anche professore di plastica decorativa all'Istituto d'Arte di Lucca. Ha vissuto e lavorato a Firenze, eseguendo sculture di grandi dimensioni per opere pubbliche e private in Italia, in Francia e oltre Oceano. Tra le opere più note "Il Calciatore" che venne scelto, premiato e collocato a ricordo delle Olimpiadi, nello stadio di Berlino e il grande bassorilievo per la Nuova Università  di Trieste. Medaglista insigne è stato presente nelle più importanti rassegne di settore. Sue opere sono conservate nelle maggiori Gallerie d'Italia, d'Europa e d'America. E' morto a Firenze il 30 maggio 1971.

MOSCHINI ROBERTO

1173
Ics
Ics
Attivo nel XX secolo. E' stato citato dalla rivista "Cronaca Numismatica" come autore di una medaglia ricordo dedicata ad Enrico Mattei, realizzata per conto del Circolo Filatelico Numismatico del Dopolavoro Ferroviario di Fabriano, nel 1995.

MOSTOSI IVANA

1335
v
Ics
E' nata nel 1953 a Bergamo dove vive e lavora. Conseguito il diploma di Scuola media superiore, oltre al lavoro si è dedicata con passione al disegno e alla scultura. Ha frequentato alcuni corsi di specializzazione ed ha esposto in diverse mostre personali e collettive. Ha anche realizzato modelli per medaglie: in particolare per il Circolo Numismatico Bergamasco.

MOTTI ATTILIO SILVIO

1774
Ics
Ics
Nato ad Alessandria nel 1867, morto a Roma nel 1935. Incisore, medaglista, acquarellista, xilografo. Diplomato all'Accademia di Belle Arti di Nizza. Capo incisore della Zecca italiana per ben 22 anni, dal 1913 alla morte. Accademico di S. Luca; insegnante di incisione alla Scuola dell'Arte della Medaglia; membro della Commissione Permanente Tecnico Artistico Monetaria. Autore, tra l'altro, della medaglia ricordo della Conciliazione tra lo Stato Italiano e la Chiesa. Legò il suo nome a tutta la monetazione eseguita dalla Zecca, anche per conto di Stati esteri, nel periodo in cui diresse il reparto d'incisione dello stabilimento.

MUCCHI GENNY

1306
v
Ics
Nata nel 1895 a Berlino. Ha studiato all'Accademia di Belle Arti della sua città . Ha vissuto in Germania sino al 1930; dal 1931 al 1934 è a Parigi, dal 1934 a Milano. La sua prima personale ha avuto luogo a Bielefeld nel 1929, la seconda al Museo di Colonia. Nel dopoguerra ha, tra l'altro, tenuto una personale alla Galleria Borgonuovo di Milano ed ha poi preso parte a mostre importanti in Italia. Sue opere sono in musei italiani e stranieri. Sua la medaglia ufficiale per l'ottava edizione della Triennale di Milano. E' morta a Buch, in Germania, nel 1969.

MUCCHIUT PINO

1375
Ics
Ics
Nato nel 1924, scultore e medaglista. Ha frequentato l'Istituto Statale d'Arte di Venezia ed il Magistero d'Arte di Venezia. E' stato professore di scultura in legno presso l'Istituto d'Arte di Udine. Principali esposizioni personali: a Udine, a Trieste, a Milano, a Lubiana. Ha partecipato a numerose esposizioni collettive in Italia e all'estero: Tarvisio, Milano, Cividale, Gradisca, Basilea, Stuttgart, Dortmund, Tolosa e altre ancora. E' stato presente in rassegne di medaglistica, tra cui la Triennale della Medaglia di Udine.

MURATORE GIANLUCA

881
Ics
v
Nato nel 1974. Ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia a Roma. Sue opere sono state esposte dalla Zecca alle rassegne nazionali dell'AIAM svoltesi a Roma, e alla mostra internazionale della FIDEM, nel 2007, a Colorado Spring negli Stati Uniti, dove figurava con la placchetta “Montecassino: un paese devastato dalla guerra”.

MURER AUGUSTO

1363
v
Ics
Nato a Falcade, in provincia di Belluno, nel 1922. Frequentò a lungo lo studio di Arturo Martini, dopo aver imparato la tecnica dell'artigianato in Val Gardena. Il materiale preferito per le sue sculture era il legno che lo legava appunto al mestiere di intagliatore fatto quand'era ragazzo. Numerosissime le esposizioni in mostre collettive e personali in Italia e all'estero, molti i premi conseguiti. Sue opere si trovano in musei e collezioni di tutto il mondo. Nel corso della sua attività  ha eseguito anche alcuni modelli per medaglie. E' morto, a Padova, nel 1985.

MUSETTI

787
Ics
v
La firma di questo artista figura su una medaglia descritta da V. Pialorsi nel suo libro sulle medaglie di Gabriele D'Annunzio. Venne donata in oro dagli Artiglieri di Fiume a D'annunzio nel 1920, e da lui offerta alla Patria nel 1935.

MUSSO EMILIO

1403
v
Ics
Nato a Torino nel dicembre del 1890. Allievo di Davide Calandra, all'Accademia Albertina. Autore di ritratti, vari monumenti ai Caduti in provincia di Torino e opere di genere, ha esposto per molti anni alla Promotrice di Belle Arti di Torino e nel 1939 alla Biennale di Venezia. La sua firma figura su alcune medaglie. E' morto nel 1973.

MUSY – Padre e Figli

810
Ics
v
Laboratorio di orologeria e oreficeria fondato a Torino nel 1706 e ancora attivo. Nel corso del tempo, la ditta ha curato anche l'emissione di medaglie, targhe, distintivi, realizzati in particolar modo in metalli preziosi. Attualmente è diretta da Paolo Roggero.

MUTTI EZIO

1317
Ics
Ics
Scultore nato a Castiglione delle Stiviere, in Provincia di Mantova, l'11 luglio 1906. Ha studiato all'Istituto Superiore d'Arte di Monza. Ha partecipato a mostre nazionali e internazionali. Ha tra l'altro ricoperto la carica di Direttore del Museo Internazionale della Croce Rossa. La sua firma figura anche su medaglie.

MUTTON WALTER

1395
Ics
Ics
Nato nel 1961 a Rovello Porro in provincia di Como. Ha frequentato il Liceo Artistico e l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Nell'ambito della sua attività  artistica, ha realizzato, con frequenza, modelli per medaglie. E' stato presente in mostre e manifestazioni nazionali e internazionali. Sue opere sono conservate in collezioni pubbliche e private.

MUZZI C.

749
Ics
v
Nella medaglia realizzata nel 1844 per la morte di Vittorio Fossonbroni, governatore della Toscana, sotto la dedica del rovescio figura questa firma, che si suppone sia quella di un incisore della Zecca di Firenze. Il ritratto del diritto è di A. Fabris. Lo stesso si riscontra sotto la dedica al rovescio della medaglia in onore di Lorenzo Bartolini, scultore morto a Firenze nel 1850.
iten

Medaglisti e Incisori