iten

Artista

GAMEC
SUCC. 2005:

LIPPI MASSIMO

1619
Ics
Ics
Nato a Ponte di Tressa, in provincia di Siena, il 14 gennaio 1951. Dopo un lungo periodo di formazione nelle arti visive, si laurea all'Università  di Siena con una tesi sullo scultore A. Sani. Per un decennio ha insegnato scultura all'Istituto d'arte di Siena, poi all'Accademia di Carrara e a Macerata. Per la realizzazione delle sue sculture usa materie diverse, dal legno alla pietra, dal carbone, ai materiali poveri, ai metalli anche preziosi. Per le medaglie da ricordare quelle per i Congressi Eucaristici di Siena (1994) e di Fiesole (1996). Dal 1986 è presente in mostre personali e collettive in Italia e all'estero.

LIPPI ULISSE

1553
Ics
Ics
Scultore toscano, attivo nella prima metà  del ‘900. Presente in parecchie Esposizioni, ha anche eseguito modelli per medaglie, in particolare quella per il IV Centenario della morte di Francesco Ferrucci a Gavinana, coniata nel 1930.

LISIPPO

1585
Ics
Ics
Medaglista di cui non si conosce il vero nome (Lysippo è uno pseudonimo), nà© l'anno della nascita o della morte. Si sa soltanto che era nipote di Cristoforo di Geremia e che lavorò a Roma nell'ultimo quarto del XV secolo. I suoi modelli raffiguravano soprattutto persone legate alla Curia di Roma, durante il pontificato di Papa Sisto IV (1471-1484).

LISSONI MARCELLO

1433
Ics
Ics
E' ricordato dalla rivista "Cronaca Numismatica", quale autore della medaglia coniata per celebrare il 50° anniversario della Liberazione dei Comuni del Senio, e commemorare le battaglie della primavera del 1945.

LITONI MARIA MICHELA

1460
Ics
Ics
Nata a Roma il 24 maggio 1974. Ha conseguito la Maturità  Artistica a Roma nel 1994 per poi frequentare la Scuola dell'Arte della Medaglia della Zecca, negli anni 1995-1998. Suoi lavori erano presentati, dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, alla mostra dell'AIAM dal 1997, presso il Salone Sistino della Città  del Vaticano.

LIXIGNOLO JACOPO

1477
Ics
Ics
Non si hanno notizie certe di questo artista, la cui attività  è collocabile nella seconda metà  del XV secolo. E' noto per aver eseguito una medaglia molto bella con il ritratto di Borso d'Este (1460) riportata da G. Boccolari nel volume "Le medaglie di Casa d'Este".

LIZZI SPARTACO

1555
Ics
Ics
Nato il 16 novembre 1920. Autodidatta, ha curato, nel tempo, la sua formazione professionale come modellatore. Sue opere figurano al Museo del Risorgimento di Trento. La sua firma figura, tra l'altro, su medaglie realizzate, durante gli anni settanta, dal Circolo Numismatico di Trento.

LOCATELLI BRUNO

1739
v
Ics
Nato a Milano nel 1908. Ha appreso giovanissimo il mestiere dell'orafo-incisore, frequentando la Scuola dell'Umanitaria a Milano. In seguito ha frequentato i corsi di pittura e di scultura presso l'Accademia di Brera ed inoltre la Scuola di disegno del Castello Sforzesco. Successivamente è stato abilitato all'insegnamento del disegno, dall'Istituto d'Arte di Parma. Scultore e medaglista, ha prestato per lunghi anni la sua opera presso lo stabilimento Johnson. Molte sue opere di scultura si trovano in diverse città  italiane e presso privati collezionisti. Nel 1966 il Comune di Milano gli ha conferito la medaglia d'oro di benemerenza, e nel 1969 l'Accademia Tiberina per i suoi meriti artistici, ha decretato di annoverarlo fra i suoi associati.

LOCATELLI GIà’

1455
v
Ics
E' nato ad Osio Sopra, in provincia di Bergamo, dove vive e lavora. Fin da giovane si è occupato di cose d'arte, sperimentando direttamente la fusione e il modellismo in fonderia. Ha frequentato i corsi di disegno di F.M. Compagnoni e altri. Dal 1960 al 1976 ha partecipato a concorsi ed estemporanee d'arte in ambito lombardo, ed ha tenuto personali presso Gallerie italiane ed europee. Saltuariamente si è dedicato anche alla medaglia.

LOCATELLI PIERO

1305
Ics
Ics
Incisore di stampi per medaglie attivo tra la fine dell'800 e i primi anni del ‘900, presso la ditta E. Pagani di Milano. E' citato da M. Valeriani nel volume "Arte della Medaglia in Italia".

LOCATELLI STEFANO

1415
v
Ics
Nato a Bergamo il 6 marzo 1920. Ha studiato disegno e pittura con il fratello Romualdo e scultura nello studio di Gianni Remuzzi. Nel 1940, durante il servizio militare, ha frequentato l'Accademia Cignaroli di Verona. Ha partecipato a numerose mostre nazionali e internazionali di pittura, scultura, grafica, arte sacra, ottenendo numerosi premi e segnalazioni. Molte sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private, in Italia e all'estero; tra i suoi lavori più impegnativi si ricordano: la Via Crucis della Basilica di Alzano Lombardo, la statua di Giovanni XXIII sul fronte del Seminario Vescovile di Bergamo, numerosi monumenti ai Caduti, il busto del musicista Pietro Antonio Locatelli, la grande statua di Papa Giovanni XXIII che nel 1986 viene collocata in una piazza di Roma, nella parrocchia di San Basilio. Ampia la produzione medaglistica: oltre ai pezzi realizzati per il Circolo Numismatico Bergamasco, ha tra l'altro eseguito le medaglie ufficiali per i viaggi di Giovanni Paolo II in Germania e in Africa. E' morto nel 1989.

LODI LEONE

1467
v
Ics
Nato a Soresina nel 1900. Trascorse nel Canton Ticino, dove sua madre era insegnante, ben nove anni. Tornato in Lombardia, frequentò a Milano, giovanissimo, i corsi serali dell'Accademia di Brera e le lezioni della Scuola Superiore di Arte Applicata del Castello Sforzesco; in quest'ultimo Istituto venne poi chiamato, nel 1920, quale docente. Le sue opere scultoree più note appartengono al periodo tra le due guerre, fra esse spiccano le grandi statue ed i gruppi eseguiti a Tor Viscosa. Ha modellato saltuariamente placchette e medaglie. E' morto nel 1974.

LODIGIANI GUIDO

1370
v
Ics
È nato nel 1959 a Milano, dove vive e lavora. Dopo il Liceo Artistico ha seguito i corsi di scultura di E. Manfrini, all'Accademia di Belle Arti di Brera. Dal 1979 al 1981 ha frequentato i corsi internazionali di Tecnica dell'incisione dell'Accademia «Raffaello» di Urbino presso l'Istituto d'Arte Statale. Ha partecipato a moltissime e qualificate esposizioni nazionali ed estere. Autore di monumenti, bassorilievi, fonti battesimali, crocifissioni, portali, altari, tabernacoli, eseguiti utilizzando diversi materiali; nel corso della sua attività ha inoltre realizzato diversi modelli per medaglie. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private, non solo in Italia.

LOMAZZI GIOVANNI

1327
Ics
Ics
Nato a Milano il 4 luglio 1853. Scultore e fonditore. Attivo nella fabbrica del Duomo di Milano, eseguì inoltre l'Arca dei Santi Patroni nella cripta della Basilica di S.Ambrogio. E' morto nel 1925. La sua firma appare su una medaglia del 1899 fusa in occasione del 1° centenario della scoperta della pila, e dedicata ad Alessandro Volta. L'esemplare è presente nelle Civiche Raccolte del Comune di Milano.

LOMBARDI ALFONSO

1295
Ics
Ics
Medaglista ferrarese del XVI secolo a cui sono attribuite alcune medaglie di Paolo III (1534-1549). E' citato dal Vasari come possibile autore di una medaglia per Carlo V in occasione della sua presenza in Bologna, circa nel 1530.

LOMBARDI F.LLI - Stabilimento

1383
Ics
Ics
L'attività  medaglistica fu iniziata, intorno al 1915, da Evasio Lombardi, incisore su acciaio. Nella conduzione dell'azienda, tutt'ora operante a Torino, si sono poi succeduti nel tempo, i vari componenti della famiglia.

LONGARETTI TRENTO

1390
v
Ics
Nato a Treviglio in provincia di Bergamo nel 1916, ha studiato dal 1931 al 1939 al Liceo Artistico e all'Accademia di Brera avendo per maestro Aldo Carpi. Dopo la guerra, i cui disparati avvenimenti lo videro trasferirsi dalla Slovenia alla Sicilia, dall'Albania all'Italia, si dedicò intensamente all'arte e all'insegnamento. Nel 1953 gli è stata assegnata la cattedra di Direttore e Professore di pittura all'Accademia Carrara di Bergamo. La sua attività , oltre a numerosissime mostre personali e collettive nel mondo, comprende l'esecuzione di molte opere d'arte religiose, come affreschi, mosaici, vetrate e pale d'altare. Ha avuto occasione di eseguire anche medaglie. Attualmente vive e lavora a Bergamo.

LONGO DANIELA

1290
Ics
Ics
Nata nel 1968, diplomata al liceo artistico di Roma nel 1986, nel 1993 diploma di incisore presso la Scuola dell'arte della Medaglia di Roma. Nel 1993 realizza una medaglia commemorativa della morte di Padre Pio, emessa dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Nel 1996 collabora con il laboratorio Riccardi, come formatrice di opere artistiche, nel 1997 collabora con la Domus Dei come restauratrice di statue in gesso. Nel 1998 riproduce in scala ridotta il Cristo Sindonico realizzato da Mons. Giulio Ricci. Oltre a medaglie per il Circolo Numismatico Mediceo di Firenze e il Circolo Numismatico di Cingoli, ha eseguito i modelli per monete della Città  del Vaticano che, nel 2000, hanno celebrato il Bimillenario della nascita di Gesù.

LONGO FORTUNATO

1364
Ics
Ics
Scultore attivo nel XX secolo principalmente nel meridione d'Italia. Autore di monumenti, busti, opere di genere. Viene in particolare ricordato il gruppo "Aratro" esposto alla premiazione degli Agricoltori nel 1940. Porta la sua firma anche una medaglia della Federazione Nazionale dei Consorzi per la Viticoltura.

LONGO STEFANO

1245
Ics
Ics
Scultore attivo nella prima metà  del '900. Citato, tra l'altro, da Giorgio Geromet nel volume "Le battaglie dell'Isonzo e la presa di Gorizia", come autore della medaglia, coniata nel 1918, per il XXX Corpo d'Armata.

LORIOLI FILIPPO

1470
v
Ics
Nato il 21 settembre 1878 a Milano. Dotato di spiccato senso artistico, ancor giovane si dedicò all'incisione su acciaio. Lavorando all'inizio presso alcuni stabilimenti milanesi, ebbe modo di affinare e maturare le proprie capacità . Dopo la prima guerra mondiale, con il fratello Michele, diede vita ad un laboratorio per l'esecuzione di medaglie. La sua firma di incisore, spesso unita a quella dello scultore Egidio Boninsegna, autore dei modelli, figura su molte medaglie per avvenimenti significativi della vita italiana dell'epoca. E' morto nel dicembre del 1928.

LORIOLI FRATELLI - Stabilimento

2132
Ics
Ics
"FLM". Queste tre lettere, in forma di sigla, hanno in pratica contraddistinto, fin quasi alla metà  degli anni cinquanta, la produzione di medaglie dello stabilimento Lorioli, sorto nel 1919 dal lavoro comune di due fratelli: Filippo incisore in acciaio, e Michele, orafo. La prima officina ebbe sede a Milano, in via Anzani, ma l'espandersi rapido della produzione rese necessario nel 1924 il trasferimento dell'attività  in una più adeguata struttura, in via Bronzetti 25, sempre in Milano. Lo stabilimento, rinomato sul mercato nazionale e internazionale, nel corso del tempo e fino agli inizi degli anni novanta, ha visto impegnati nella conduzione aziendale, dopo i fondatori, i loro figli ed i figli dei figli. Dal 1960 l'attività  produttiva era stata trasferita in un nuovo complesso a Cernusco sul Naviglio, in periferia di Milano.

LOTI M.

1324
Ics
Ics
La firma di questo artista figura su una medaglia con l'effige di G. Garibaldi, eseguita, per le onoranze centenarie. Era presente alla mostra "La Medaille Italienne a la Monnaire de Paris" nel 1965, nella sezione allestita della Zecca Italiana.

LOTTA ANTONIO

1335
Ics
Ics
Attivo nel XX secolo. La sua firma, come incisore, appare in alcune medaglie coniate durante gli anni cinquanta, abbinata a quella degli scultori E. Monti ed E. Manfrini.

LOTTI STEFANIA

1314
Ics
Ics
Attiva nel XX secolo. Residente a Roma. E' citata tra i partecipanti al Concorso Internazionale della medaglia e della placchetta a soggetto sportivo, del settembre 1969 ad Arezzo.

LOTTO GIUSEPPE

1306
Ics
v
E’ nato nel 1935 a Piove di Sacco, in provincia di Padova, dove vive e lavora. Maestro d’Arte a Padova, si è poi diplomato in Scultura con Alberto Viani all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Scultore, ma anche affermato pittore e poeta, dal 1954 ha partecipato a numerosissime mostre, fra collettive e personali, a concorsi in Italia e all’estero, conseguendo significativi riconoscimenti. Ha esposto medaglie fuse alla Triennale della Medaglia d'Arte di Udine: rispettivamente alla quinta edizione nel 1981 e alla settima edizione nel 1999, creandone diverse altre anche negli anni successivi.

LOZICA LUJO

1346
Ics
Ics
Nato negli anni '30, d'origine dalmata. I suoi antenati sono stati scalpellini, scultori, architetti. Lasciata la sua terra d'origine in gioventù, non vi è mai ritornato se non ad intervalli e per brevissimo tempo, spostandosi un po' dovunque in Europa. Prima di stabilirsi a S. Marino nel 1982 ha anche soggiornato e lavorato a Sarnico sul lago d'Iseo. Oltre a medaglie ha eseguito i modelli per la serie di monete della Repubblica di S. Marino del 1994, "Storia e leggenda di San Marino".

LUBELLI CARLO

1324
Ics
Ics
Scultore attivo nel XX secolo. Sue opere risultano tra l'altro, presenti tra i lavori concorrenti ai Premi San Remo negli anni 1938-1939. Per quanto riguarda la medaglia, la sua firma figura su un esemplare coniato nel 1957, per conto dell'Istituto Magistrale "P. Siciliani" di Lecce.

LUCA R.

1308
Ics
Ics
Citato da Renzo Bruni quale autore della medaglia per la Cattedra Ambulante di Agricoltura di Ferrara, realizzata nel 1924.

LUCACCHINI ROMANO

1399
Ics
Ics
Nato a Parigi nel maggio del 1938, ha studiato a Firenze presso l'Istituto d'Arte di Porta Romana, si è successivamente diplomato in scultura all'Accademia delle Belle Arti con la guida di Antonio Berti. La sua attività  è iniziata negli anni sessanta, con personali in varie città , e presenze, su invito, alle più importanti rassegne italiane ed estere. Le sue opere sono in Musei ed edifici pubblici, luoghi di culto e raccolte private. Vive ed opera a Firenze dove insegna presso l'Accademia delle Belle Arti. Ha realizzato, tra l'altro, modelli per medaglie del Circolo Numismatico Mediceo.

LUCARDA ANTONIO

1247
Ics
Ics
Nato a Vicenza nel 1906. Si è diplomato all'Accademia di Belle Arti di Venezia e si è poi recato a Parigi dove ha continuato i suoi studi artistici. In diversi periodi ha dimorato a Londra dove ha eseguito ritratti di eminenti personaggi. Altrettanto ha fatto a Berlino e Parigi. Anche in Italia si è dedicato soprattutto al ritratto. Ha firmato occasionalmente medaglie.

LUCCHESI BRUNO

1348
Ics
Ics
Nato nel 1926. Ha studiato all'Istituto d'Arte di Firenze. Ha partecipato a numerose esposizioni internazionali, nei settori della scultura e della medaglistica. Significativi i riconoscimenti conseguiti. Ha lavorato sia in Italia che negli USA.

LUCCHESINI GIUSEPPE

1307
Ics
Ics
Nato nel 1718, orefice e incisore in ambito bolognese. Non è una figura di molta importanza nel campo medaglistico; tuttavia è ricordato, da Enrico Noà©, nel suo studio sulla "Medaglia Bolognese nel settecento" che ne segnala anche la medaglia ritratto per Gabbriele Manfredi(1766). Morì nel 1788.

LUCCHI LEONARDO

1281
Ics
Ics
Scultore cesenate. Predilige l'esecuzione di opere d'arte sacra. Molti suoi lavori sono presenti in Italia e all'estero. Per il Circolo Filatelico Numismatico di Cesena, ha realizzato nel 1990 i modelli per una medaglia commemorativa di A. Bonci.

LUCENTI GEROLAMO

1302
Ics
Ics
Scultore e incisore di conii. Iniziò a lavorare, come coadiutore di Gaspare Mola dal 1668 alla Zecca di Roma, di cui fu capo incisore dal 1670 al 1677, e dove rimase fino al 1690. Come scultore fu allievo dell'Algardi e del Bernini. Eseguì medaglie per Clemente X, Innocenzo XI e Alessandro VIII. Per i suoi meriti Clemente X, nel 1672, lo nominò Cavaliere. Morì a Roma nel 1698.

LUCHETTI AMERICO SESTO

1353
Ics
Ics
Scultore nato a Montecassiano, in provincia di Macerata, nel 1909. Ha frequentato la Scuola d'Arte a Macerata dove poi si è stabilito e si è perfezionato inoltre all'Istituto d'Arte e all'Accademia di Belle Arti di Perugia. Si è dedicato per lunghi anni all'insegnamento. Tra le opere realizzate, soprattutto di carattere religioso, da ricordare il monumento di Ancona dedicato a S. Francesco. Occasionalmente ha realizzato modelli per medaglie.

LUCHINI TIBERIO

1331
Ics
Ics
Capo incisore alla Zecca di Venezia nel 1443. Il Forrer cita, come assistente incisore nello stesso anno, anche Vincenzo Luchini.

LUCIANETTI FRANCESCO

1447
v
Ics
Nato a Roma nel 1944. Architetto di professione, si è dedicato alla grafica, a partire dagli anni ottanta, riscuotendo in breve tempo lusinghieri successi. La sua attività  comprende oltre alla grafica, la produzione di vetrate policrome, affreschi e, dal 1990 di medaglie. In quest'ultimo settore tutto è iniziato con la serie di medaglie "Antiqua Moenia", da lui coordinata per l'Azienda di Promozione Turistica di Padova, riproducente le antiche porte della città , di cui ha modellato il rovescio comune, con le due cinte murarie cittadine. Negli anni seguenti ha continuato, realizzando esemplari fusi o coniati, per valorizzare e mettere in evidenza componenti della memoria storica della città . Ha tenuto mostre personali ed ha partecipato ad esposizioni in Italia e all'estero. Vive e lavora a Padova.

LUPARINI LUIGI

1270
Ics
Ics
Nato a Firenze nel 1887. Frequentò l'Accademia di Belle Arti della sua città . Cominciò ad esporre nel 1919 a Firenze, ed ebbe così inizio la sua intensa partecipazione ad esposizioni internazionali d'arte. Suoi lavori si trovano a Firenze, Lucca, Savona, Vicenza, Pavia e all'estero (USA, Svizzera, Germania). E' stato anche autore di medaglie. E' morto nel 1943.

LUPI ITALO

1166
Ics
Ics
Architetto attivo a Milano nel XX secolo. Ha realizzato, tra l'altro, il bozzetto per la medaglia ufficiale delle XVII Triennale di Milano.

LUPICINI VINCENZO

1198
Ics
Ics
Artista fiorentino che lavorò, nel XVI secolo. Il Milanesi lo indica come possibile autore di una medaglia con il ritratto di Faustina Sforza, moglie del marchese Caravaggio Muzio, databile intorno al 1560.

LUPPI G.

1169
Ics
Ics
Attivo nel XX secolo. Segnalato dal Casolari quale autore della medaglia per l'Ospedale Mussolini di Ragusa, coniata in occasione dell'inaugurazione, avvenuta il 28 ottobre 1933.

LUSETTI DOMENICO

1330
Ics
Ics
Nato a Pontevico (Brescia) nel 1908. Ha compiuto gli studi a Milano. Ha incominciato a esporre nel 1936. Nel 1942, richiamato alle armi e fatto prigioniero, è stato trattenuto in Germania sino al 1945. Riprese l'attività  al suo ritorno in Italia, partecipando a varie mostre nazionali. Ha insegnato per sette anni scultura all'Associazione degli Artisti Bresciani. Autore anche di medaglie. E' morto a Brescia nel 1971.

LUSIGNU JACOPO

1258
Ics
Ics
Scultore attivo a Livorno durante la prima metà  del XVI secolo, segnalato dal Bolzenthal anche come esecutore di medaglie.

MACCAGNANI EUGENIO

1308
Ics
Ics
Scultore nato a Lecce nel 1852. Inizialmente imparò a modellare presso lo zio paterno Antonio, frequentando poi l'Accademia di S. Luca a Roma. Espose più volte in Italia: la prima volta a Firenze nel 1861, poi a Torino, Milano, Roma; e all'estero a Parigi (1887-1890), Londra (1888), Melbourne (1880). Autore di numerosi monumenti, tra cui quello di G. Garibaldi a Buenos Aires, tra l'altro, modellò una medaglia in onore di T. Ambrosetti che fu il promotore dell'erezione di detto monumento. Morì a Roma nel 1930.

MACCHERONI CESARE

1286
Ics
Ics
Il Forrer lo indica come incisore alla Zecca di Roma al tempo di Clemente VII. Il Cellini cita il suo nome, nella sua autobiografia.

MACHIAVELLI ANTONIO

1271
Ics
Ics
Incisore che lavorò alla Zecca di Bologna nel XVI secolo. Non si hanno molte notizie di lui: ha certamente allestito le monete nel 1520, per il pontefice Leone X, mentre non si è sicuri se abbia realizzato i conii con l'effige di Clemente VII, o quelli per le monete battute nel 1530 in occasione dell'incoronazione dell'imperatore Carlo V a Bologna. E' morto tra il 1538 e il 1540.

MADRASSI LUCA

1267
Ics
Ics
Scultore e medaglista attivo sul finire del XIX secolo, citato dal Forrer come residente a Parigi, autore di un discreto numero di pezzi, nei quali ha ritratto noti personaggi del tempo.

MAGGI ETTORE

1198
Ics
Ics
Incisore su acciaio, nato a Milano nel 1896. Ha completato ed affinato le proprie capacità  artistiche, frequentando a Milano la Scuola d'Arte per Orafi e Argentieri, e lavorando presso stabilimenti del settore. Nel 1927 ha costituito la Ditta, che porta il suo nome, e che si è sviluppata e specializzata nell'esecuzione di medaglie, con particolare riferimento al settore religioso. L'azienda, che produce anche per il mercato internazionale, è stata poi condotta dai suoi figli.

MAGHERINI SALVATORE

1254
Ics
Ics
Incisore operante in Firenze. Autore, tra l'altro, delle medaglie per il 50 di fondazione della Cassa di Risparmio di Perugia e per la visita del Presidente della Repubblica Italiana A. Segni all'Università  di Perugia. Il Casolari indica la sua firma anche sulla medaglia per i Campionati Mondiali di Sci a Cortina d'Ampezzo, nel 1941.
iten

Medaglisti e Incisori