iten

Artista

GAMEC
SUCC. 2005:

PATERNà’ DI SESSA OLIVELLA

1408
Ics
Ics
Nata nell'agosto del 1944. Ha studiato all'Accademia di Belle Arti di Roma, allieva di Emilio Greco. Come medaglista ha partecipato a diverse esposizioni in Italia. Vive a Roma.

PATRIZI ROBERTO

1274
Ics
Ics
Nato a Roma nel 1928. E' stato capotecnico della Zecca per lunghi anni. Autodidatta, si è dedicato alla medaglistica a partire dal 1965 ed è stato presente in diverse esposizioni.

PATRIZIO DANIELE

900
Ics
v
Nato a Roma nel 1984. Dopo i primi studi artistici è stato ammesso, nel 2003, ai corsi della Scuola dell’Arte della Medaglia di Roma ed ha compiuto il ciclo triennale di studi. Nella sua ancora breve carriera, da segnalare oltre alla medaglia per il Senato della Repubblica realizzata nel 2007, la serie di medaglie-premio realizzate, dopo aver vinto l’apposito concorso, per i Campionati Mondiali di nuoto, svoltisi a Roma nel 2009.

PATRONI CORRADO

1425
v
Ics
Nato a Salerno il 26 giugno 1920, ha proseguito la strada tracciata del padre Diomede, anch'egli valente scultore. Nella sua intensa attività  artistica, che si è conclusa nell'agosto del 1979, ha realizzato statue, bronzetti, bassorilievi, ritratti. Ha tra l'altro eseguito il modello per la medaglia commemorativa dell'economista Antonio Genovesi, fatta coniare dal Consorzio Provinciale per l'Istruzione Tecnica di Salerno, nel bicentenario della Istituzione della Cattedra di Economia, presso l'Ateneo Napoletano (1954).

PATRONI VINCENZO DINO

1631
v
Ics
E' nato a Salerno nel 1947. Ha proseguito la tradizione di famiglia consolidata da più generazioni, dedicandosi alla scultura. Artista poliedrico, si è però espresso in diversi settori, dalla grafica alla ceramica, dalla scultura in bronzo a quella in ferro o su legno. Dal 1963 ha esposto in mostre, tra cui la Triennale della Medaglia di Udine, e partecipato a concorsi pubblici importanti. Ha anche modellato diverse medaglie. Tra i personaggi effigiati, Padre Pio, Giovanni XXIII, l'incisore Pietro Giampaoli e il patriota Carlo Pisacane. E' docente di tecniche di scultura e plastica ornamentale all'Accademia di Belle Arti di Frosinone. Vive e lavora a Maratea, in provincia di Potenza.

PATTI STEFANO

1367
v
Ics
Nato a Palermo nel 1958. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Palermo, prosegue gli studi presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze. Nel 1977 entra nello studio dello scultore Antonio Berti, ed ha modo di collaborare alle sue opere nel campo della statuaria. Inizia poi la sua partecipazione a mostre nazionali e concorsi. Dal 1986 è titolare della Cattedra di Scultura all'Accademia di Belle Arti. Ha realizzato un significativo numero di medaglie ed è stato presente in mostre di settore nazionali e internazionali. Risiede a Firenze.

PAULLI GIANFRANCO

853
Ics
v
E' nato a Soresina in provincia di Cremona il 14 febbraio 1948. Fin da giovane frequenta lo studio dello scultore Leone Lodi; all'inizio degli anni sessanta segue i corsi di disegno e pittura presso la Scuola d'Arte di Soncino (CR) e nel 1973 si iscrive all'Istituto d'Arte di Pietrasanta di Lucca dove si diploma maestro d'arte. Nel 1980, a Roma, è tra i restauratori di marmi antichi presso la Santa Sede. Ha partecipato a mostre ed eseguito lavori su commisione, come busti, statue, opere funerarie ed anche medaglie fuse, alcune con i ritratti di varii pontefici.

PAULUZZO GIULIA

1303
Ics
Ics
Nata a Gemona, nell'udinese, nel 1966, e cresciuta a Buja. Dopo aver frequentato l'Istituto d'Arte di Udine, ha realizzato le prime medaglie fuse su tema libero. Allieva di Mazzola, oggi opera soprattutto come orafa. Ha esposto, tra l'altro, alla sesta Triennale italiana della medaglia d'arte.

PAVANATI LUIGI

1231
Ics
Ics
Scultore nato il 22 giugno 1915. La sua presenza, come medaglista, è segnalata alla II Mostra Nazionale d'Arte Sportiva a Roma, nel 1940. In quell'occasione ebbe ex-aequo il premio speciale del CONI. In seguito fu presente alla Mostra Internazionale della Medaglia Contemporanea a Roma nell'ottobre 1953. Autore anche di busti, ritratti; sue opere sono conservate in collezioni pubbliche e private.

PAZZAGLIA ANTONIO

1209
Ics
Ics
Attivo a Roma. La sua firma, secondo il Forrer, sembra essere presente su medaglie; ma si distinse soprattutto come incisore di gemme, tra quanti lavorarono nel settore, nella seconda metà  del XVIII secolo.

PAZZAGLIA F.LLI - Stabilimento

1256
Ics
Ics
Ad opera dei fratelli Renzo, orafo, e Paolo, incisore, l'attività  di coniazione di medaglie è iniziata artigianalmente intorno al 1970. La produzione si è poi consolidata e sempre più ampliata, con la costruzione del nuovo stabilimento a Ospedaletto di Pisa. Tra le collaborazioni, figurano quelle di noti scultori contemporanei.

PAZZI ENRICO

1284
Ics
Ics
Nato a Ravenna il 21 giugno 1819, studia all'Accademia di Belle Arti di Bologna. Si trasferisce quindi a Firenze, dove svolge un'intensa attività . Tra l'altro nel 1865 realizza il grande monumento a Dante inaugurato a Firenze nel 6° Centenario della nascita del "sommo poeta", e modella il ritratto per una medaglia, commissionata dal Municipio fiorentino, incisa da Raffaello Sernesi per l'officina Mariotti. E' morto nel 1899.

PECCENINI WALMER

817
Ics
v
Nato nel 1946 a Pontelongo, vive e lavora a Codevigo, località entrambe in provincia di Padova. Scultore autodidatta scopre per caso la passione per la scultura. Infatti dopo gli studi tecnici presso l’Istituto Bernardi di Padova, intraprende la carriera sindacale durata fino al 1988. Poi decide di cambiare completamente attività e di trasformare quello che era un hobby in un vero e proprio lavoro. Dal 1993 partecipa a numerose mostre nel territorio, vince il I° premio nazionale di scultura Cosmè Tura di Ferrara ed altri importanti riconoscimenti. Si è cimentato non solo nel legno ma anche nel marmo, nella pietra e nella modellazione del gesso con ottimi risultati. Nelle medaglie rivela soprattutto un forte senso di equilibrio compositivo, messo in risalto da una speciale patinatura. Particolarmente significativo è l’esemplare realizzato in onore della cittadina dove vive e lavora.

PECCHINOTTI MARGHERITA

1229
Ics
Ics
Nata a Firenze nel 1934. Pittrice e medaglista, diplomata alla Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma. E' stata insegnante di plastica all'Istituto d'Arte di Velletri, e di disegno al Liceo Artistico di Roma. Ha partecipato a numerose esposizioni di pittura, medaglistica e disegno.

PECCINI TOMMASO

1228
Ics
Ics
Nato nel 1910 a Perugia. Ha frequentato l'Istituto d'Arte di questa città  e quindi la Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma. Accademico Tiberino, medaglia d'argento ai Concorsi per la porta del Duomo di Siena e per quella della Basilica di S. Pietro in Roma. Tra le opere di maggiore rilievo, la balconata centrale del Palazzo del Governo di Livorno, l'altorilievo sul prospetto della Cattedrale di Hartford (USA) e sculture in bronzo nella residenza presidenziale di Damasco. Ha partecipato ad importanti manifestazioni artistiche, in particolare medaglistiche, esponendo pezzi fusi e coniati. Sue opere si trovano in varie raccolte italiane e straniere.

PECORA BARTOLOMEO

1208
Ics
Ics
Incisore attivo nel XIX secolo, residente a Milano. Autore di una medaglia in onore di G. Garibaldi, che riproduce al rovescio la firma del Generale.

PECORAINO MARIO

1216
Ics
Ics
Nato a Palermo nel 1930. Nel 1946 incontra lo scultore Filippo Sgarlata e lavora nel suo studio, seguendolo poi all'Accademia di Belle Arti di Palermo, dove si diploma nel 1954. L'anno precedente aveva vinto, alla Mostra Nazionale delle Accademie di Milano, il Premio per la scultura. Nel 1956 ha presentato la sua prima personale. Ha insegnato all'Istituto Statale d'Arte di Palermo ed ha partecipato ad importanti manifestazioni. Nella sua attività  artistica si è dedicato anche alla medaglistica eseguendo, tra l'altro, una medaglia per la Fondazione Sciascia. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero.

PEITI P.

889
Ics
v
Incisore su acciaio, attivo a Milano nel periodo 1900-1930. Velia Johnson, nel volume "Una famiglia di Artigiani Medaglisti", ricorda anche la sua abilità  di modellatore di medaglie.

PEITI PAOLO

1299
Ics
Ics
Incisore su acciaio, attivo a Milano nel perido 1900-1930. Velia Johnson, nel volume "Una famiglia di Artigiani Medaglisti", ricorda anche la sua abilità  di modellatore di medaglie.

PELAGALLI MICHELA

1232
Ics
Ics
Nata a Roma il 29 gennaio 1968. Dopo aver conseguito il Diploma di Maturità  Artistica ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia. In quest'ultima sede ha collaborato alla realizzazione della copia, in scala ridotta, della Colonna Antonina ed ha lavorato alla copia della statua equestre dell'imperatore Marco Aurelio.

PELLEGRINO ANDREA

1236
Ics
Ics
Rodolfo Martini lo indica come possibile autore di una medaglia con il ritratto di Filippo IV, relativa all'epidemia di peste a Milano durante il 1600. A.Pellegrino, figura tra i maestri di Zecca a Milano, dal 1619 al 1623. Dopo di lui fu nominato G.Zanarelli, 1624-1638, seguito da Agostino Riboldo, 1649-1653, da Giovanni Battista Pedemonte e poi da Francesco Burrone, 1661-1666.

PELLEGRINO DA ZOAGLI

1252
Ics
Ics
Orafo e medaglista genovese che lavorò circa dal 1537 al 1540. L'Armand gli attribuisce una medaglia del Doge Andrea Giustiniani (1539-1541).

PELLINI EROS

1275
Ics
Ics
Nato a Milano nel 1909. Ha studiato con il padre Eugenio e in seguito presso le scuole serali di Brera e del Castello Sforzesco. Nel 1930, sotto la guida di Wildt, frequenta l'Accademia di Brera per un anno, interrompendo poi gli studi per necessità  di vita. Espone a partire dal 1931. Nel dopoguerra è stato presente a numerose manifestazioni, in particolare d'arte sacra, a Milano, Novara, Bologna. Ha partecipato alla Quadriennale di Roma, alla Biennale di Venezia e alla Mostra Internazionale del Bronzetto di Padova. Ha insegnato per quattordici anni alla Scuola d'Arte del Castello Sforzesco. Ha eseguito anche modelli per medaglie: da segnalare quella per il 75° dell'Enciclica Rerum Novarum. E' morto a Milano.

PELLINI EUGENIO

1322
Ics
Ics
Nato a Marchirolo (VA) nel 1864. Dopo un apprendistato presso un marmista, ha studiato all'Accademia di Brera. Nel 1898, ritornato a Varese insegna alla Scuola Superiore d'Arte Applicata. Autore di ritratti, monumenti funebri e gruppi che trattano il tema della madre e dell'infanzia, la sua firma compare, tra l'altro, su una medaglia dedicata alla " Festa dell'allattamento materno". E' morto a Milano il 28 maggio 1934.

PELLONI ROMANO

2491
v
Ics
Nato a Carpi, in provincia di Modena, nel 1931. Ha studiato prima con Ivo Voltolini, poi all'Istituto d'Arte "Venturi" di Modena. Pur dedicandosi all'insegnamento ha costantemente operato in campo artistico, sia come pittore che come scultore, con particolare riguardo al settore dell'arte sacra. Nelle sue attività  rientrano anche la progettazione decorativa di edifici ed opere pubbliche e private, l'esecuzione di vetrate istoriate, la modellazione di oggetti di oreficeria. A partire dagli anni '80 ha curato con specifico impegno l'esecuzione di medaglie realizzando numerosi modelli. Ha tenuto mostre personali e partecipato ad esposizioni sia in Italia che all'estero. Vive e lavora a Carpi.

PENNACCHINI LAZZARO

1378
Ics
Ics
Nato nel 1907. Attivo a Corato in provincia di Bari. Maestro d'arte, è stato insegnante di fusione e smalti, presso l'Istituto d'Arte della città . Tra l'altro ha esposto suoi modelli per medaglie nell'ambito della Triennale di Udine nel 1976.

PENNAVAJA SIMONETTA

1379
Ics
Ics
Nata a Roma nel 1961. Conseguita la maturità  classica, ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma e la Scuola delle Arti Ornamentali del Comune di Roma. Ha eseguito varie medaglie e placchette ed ha partecipato ad esposizioni di settore. Vive e lavora a Roma.

PEREGO L.

1322
Ics
Ics
Citato da R.Martini e A.Turricchia, nel catalogo delle medaglie delle Civiche Raccolte Numismatiche del Comune di Milano, come autore, nel 1832, di una medaglia con il ritratto di Stefano Melchioni, architetto ed ingegnere.

PERELLI

1232
Ics
Ics
Modellatore e incisore, d'origine romana, attivo nel XIX secolo. Ha lavorato per alcuni anni a Parigi ed in seguito risulta fosse impiegato presso una ditta londinese, per la quale preparò modelli per medaglie di premiazioni varie.

PERELLI MARIA GRAZIA

1271
Ics
Ics
Nata a Voghera, in provincia di Pavia, il 10 luglio 1954. Si è diplomata alla Scuola Orafa di Valenza Po. Nell'ambito della sua attività  ha avuto modo di realizzare anche modelli per medaglie. E' stata presente in diverse mostre di settore. Risiede a Gualdrasco in provincia di Pavia.

PEREZ GIUSEPPE

881
Ics
v
Argenterie e gioielleria napoletana che durante il XX secolo e fino agli anni ’70, ha curato spesso l’esecuzione anche di medaglie e piccole coniazioni commemorative per svariati eventi, svoltisi in ambito campano. Sugli esemplari era sovente impressa la scritta G Perez – Napoli.

PERGER DOMENICO

1217
Ics
Ics
Incisore di conii e medaglista, di origine tedesca attivo alla Zecca napoletana a cavallo tra il '700 e l'800. Autore tra l'altro della medaglia per la restaurazione del governo reale dopo la rivolta del 1799. Era figlio di Bernardo, anch'egli incisore alla Zecca dal 1767 al 1787 circa.

PERIN PIERO

1360
v
Ics
Nato nel 1924 a Cervarese S. Croce, in provincia di Padova. Si è diplomato all'Accademia di Belle Arti di Venezia. Ha insegnato modellato presso il Liceo Artistico di Padova. Ha curato numerose mostre personali in diverse città  italiane e all'estero. Come medaglista ha, tra l'altro, eseguito la medaglia in onore di Donatello in occasione della XIV Biennale Internazionale del Bronzetto. Vive e lavora a Padova.

PERIZI NINO

1320
Ics
Ics
Nato il 21 luglio 1917. Si è dedicato dapprima alla pittura e alla scenografia. Dopo il 1970 le sue ricerche si sono rivolte alla scultura. Ha esposto alla sesta Triennale Italiana della Medaglia d'Arte di Udine nel 1984, alcune medaglie fuse. Ha realizzato sculture monumentali, per spazi pubblici, principalmente a Trieste. E' stato presente in collettive e personali in Italia e all'estero.

PERNA BARBARA

1316
Ics
Ics
Nata a Roma nel 1973. Ha ottenuto il Diploma di Arte Applicata a Roma nel 1993. Avendo frequentato successivamente la Scuola dell'Arte della Medaglia suoi lavori erano esposti dall'Istituto Poligrafico a Zecca dello Stato, alla mostra AIAM del 1997.

PERNAZZA ULIANA

1940
Ics
Ics
Nata a Roma, da genitori umbri. Dopo essersi diplomata al Liceo Artistico, ha seguito, per qualche tempo, i corsi della Facoltà  di Architettura di Valle Giulia, che ha poi lasciato per frequentare la Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma. Ha quindi partecipato al concorso di Incisione alla Zecca, che ha brillante superato, classificandosi prima tra 120 concorrenti, ed ha iniziato la sua attività  di incisore nel 1984. Oltre a un consistente numero di medaglie, ha eseguito numerosi modelli e stampi per monete, sia dello Stato Italiano, che del Vaticano e della Repubblica di San Marino. Tra le realizzazioni più recenti da citare almeno la coppia di monete auree per l'Italia, dedicate alla Basilica di S. Ambrogio e di S. Nicola (1997), la divisionale che ha celebrato i 17 secoli di vita della Repubblica di San Marino (2001), l'incisione dei conii della serie di monete in euro della Città  del Vaticano (2002) da modelli di G. Veroi. E' stata presente a concorsi e mostre di settore, tra cui la Biennale d'Arte di Firenze e la Triennale della Medaglia di Udine. Risiede a Roma.

PERPENTI ANDRONICO

1369
Ics
Ics
Risulta attivo a Fermo come incisore di stampi dal 1797 al 1799. Eseguì, tra l'altro, conii per monete in rame durante la Repubblica Romana 1798-1799.

PERRINI MARIA CARMELA

1444
Ics
Ics
Dopo aver frequentato il Liceo Artistico e l'Accademia di Belle Arti, ha seguito il corso triennale presso la Scuola dell'Arte della Medaglia, alla Zecca di Roma. Oltre a un buon numero di medaglie, ha realizzato i modelli per le monete che il Vaticano ha dedicato all'Anno Internazionale della Donna (1995). Nella sua attività  artistica ha anche elaborato bozzetti per francobolli.

PERRO GIOVANNI

1186
Ics
Ics
Incisore di origine italiana, attivo in Carinzia nella prima metà  del XVII secolo. E' ricordato in un saggio di M. Smoquina, anche come medaglista ai tempi dell'imperatore Federico III.

PERRONE V.

1240
Ics
Ics
Attivo nel XX secolo. Tra l'altro, il suo nome figura con quello di G. Romagnoli, quale coautore della medaglia ricordo della conquista dell'Impero-Campagna Africa Orientale 1935-1936.

PERROTTA FRANCESCO

1321
v
Ics
Attivo nella prima metà  del '900. La sua firma figura, tra l'altro, su una medaglia eseguita nel 1937 per il Regio Ministero degli Affari Esteri. E' stato presente in mostre importanti, tra cui la Quadriennale di Roma. Sue opere sono presso gallerie e collezioni pubbliche e private.

PERSI GUIDO

1287
Ics
Ics
Nato nel febbraio del 1924. Scultore, architetto navale, orafo, ha studiato a Trieste. Più tardi si è trasferito a Bordighera in provincia di Imperia. Oltre che in molte mostre personali, ha esposto in diverse collettive in Italia e all'estero. Sue medaglie sono anche in Musei stranieri e in collezioni private.

PERUGINI GABRIELE

790
Ics
v
E’ nato a Barchi in provincia di Pistoia nel 1940. Svolge gli studi all’Istituto d’Arte di Pesaro, allievo di Vangi e Sguanci e poi all’Istituto d’Arte di Firenze con la guida di Porcinai. Ha insegnato nel medesimo Istituto, Discipline Plastiche nel periodo dal 1965 al 1997. Tra l’altro una sua medaglia per “Firenze ‘90 - Città Sport” figura tra le donazioni dell’amministrazione Comunale fiorentina, al Museo del Bargello.

PERUZZI CESARE

829
Ics
v
Nato a Montelupone in provincia di Macerata nel 1894 e morto a Recanati. Pittore molto attivo e molto legato alla sua terra. Ha lavorato anche nella Basilica della Modonna di Loreto. La sua firma figura tra l’altro sulla medaglia commemorativa del primo centenario della morte di Giacomo Leopardi, coniata, nel 1937, dalla ditta Senesi.

PESARINI AGOSTINO

1205
Ics
Ics
Nato a Torino nel 1928. Ha studiato alla Scuola di Architettura di Firenze e di Roma. Si è poi trasferito a Roma e ha svolto attività  di insegnamento nelle scuole superiori. Ha partecipato a numerosi concorsi e rassegne, ed anche a mostre medaglistiche. Sue opere sono presso collezioni pubbliche e private.

PESCE ALDO

1273
Ics
Ics
Nato nel 1927. Ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma. Modellatore e incisore, suoi lavori sono stati presentati dalla Zecca in mostre di settore.

PESTRINI CLEMENTE

1283
Ics
Ics
Incisore alla Zecca papale nella prima metà  del XIX secolo. Nel 1821 fu nominato "supplente" degli incisori Cerbara e Girometti. Fu anche incisore di pietre preziose. Morì nel 1831.

PESUTELLI FRANCESCO

1348
Ics
Ics
Citato dal Forrer come medaglista d'origine fiorentina attivo nella prima metà  del XVII secolo.

PETRASSI SILVIA

1239
Ics
Ics
Nata a Roma nel gennaio del 1965. Ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia a Roma. Dal 1990 lavora alla Zecca come incisore bozzettista. Molti i suoi lavori in campo medaglistico, tra i quali la medaglia annuale dell'XI anno di pontificato di Papa Giovanni Paolo II (1989). E' stata inoltre presente in mostre di settore. Risiede a Roma.

PETRECINO DA FIRENZE

1304
Ics
Ics
Medaglista fiorentino, di cui non si hanno notizie precise. Si conoscono solo tre medaglie da lui firmate e dedicate a Borso d'Este (1477), Lorenzo Strozzi e Pico della Mirandola. Il Milanesi ritiene che sia identificabile con Pietro di Neri Razzanti, incisore di gemme, che lavorava nella città  toscana. E stata fatta l'ipotesi che fosse anche pittore. Visse nella seconda metà  del XV secolo.
iten

Medaglisti e Incisori