iten

Artista

GAMEC
SUCC. 2005:

UGGE' ALDO

2378
Ics
Ics
Aldo Uggà©, in arte Doge, è nato a Milano il 21 marzo 1912. Si è diplomato alla Scuola d'Arte applicata all'industria di Milano. Si è in seguito abilitato all'insegnamento del disegno all'Accademia di Brera. Presente in diverse esposizioni, in paricolare alla galleria d'Arte Moderna di Milano. La sua sigla figura tra l'altro, sia su una medaglia emessa nel 1950, a ricordo della canonizzazione di Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa, sia su un'altra dedicata a Mario Negri, fondatore del noto Istituto di Ricerche Farmacologiche.

UGO ANTONIO

2074
Ics
Ics
Scultore, nato a Palermo nel 1870. Artisticamente si forma, all'inizio a Palermo, poi, nel 1889, vince il Pensionato artistico romano, dove studia presso E. Rosa sino al 1893. Ritornato a Palermo, diviene professore all'Accademia di Belle Arti. Partecipa alle più significative rassegne nazionali. Importante la sua collaborazione con l'architetto Basile e la Ditta Ducrot, nella progettazione di opere d'arte decorativa di gusto liberty. Ha eseguito numerose opere celebrative, tra cui i busti di Umberto I, Pirandello e Verdi. Ha occasionalmente realizzato modelli per medaglie. E' morto a Palermo all'inizio degli anni cinquanta.

UGOLINI ZOLI IRENE

1478
Ics
v
E' nata a Forlì nel 1910. Dopo un temporaneo trasferimento della famiglia a Berna, in Svizzera, rientra quattordicenne a Forlì. Dotata di straordinaria vitalità creativa, approda alla pittura come autodidatta, manifesta varietà e mutevolezza di stili e di motivi ispiratori. Dal 1953 espone prima a Milano, poi in diverse città romagnole. Nel 1957 si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Firenze, quindi segue i corsi di Pittura all'Accademia di Belle Arti di Ravenna. Nel contempo partecipa a concorsi d'arte in ambito emiliano e realizza ornati e decorazioni in diversi edifici forlivesi. Nei primi anni '60 soggiorna in alcuni paesi europei. Nel 1970 è in estremo oriente, nel 1979 in Australia. Nel corso degli anni '80, svolge un'intensa attività come graffitista a Forlì e tiene corsi di disegno presso l'Istituto Statale d'Arte. La sua firma figura anche su medaglie. E' morta nel 1998.

UGOLOTTI JUCCI

3804
Ics
v
Nata a Parma. Allieva di Marino Marini e Alik Cavaliere dal 1965 al 1969, anni in cui ha concluso gli studi a Brera. Ha presentato nel 1980 la sua prima mostra personale presso la Galleria Piccoli di Parma. Si è orientata verso la realizzazione di opere pubbliche, sempre prediligendo le grandi dimensioni: il Monumento ai Caduti di Sissa (Pr), il Portale del Sacrario dei Caduti di Borgotaro (Pr), la struttura commemorativa per Plaza Italia a Barquisimento (Venezuela) dedicata a G. Verdi, e sempre in onore dello stesso compositore, la statua donata dal Comune di Busseto al Presidente della Repubblica Francesco Cossiga, in occasione della sua visita alla città nel 1990. Da segnalare anche la grande scultura bronzea dedicata al francescano Padre Lino Maupas. Nelle sue opere ha saputo alternare materiali preziosi come marmi e bronzi a materie povere come terracotte e gessi. La sua firma figura anche su diverse medaglie. Vive e lavora a Parma.

ULOCRINO

2148
Ics
Ics
Pseudonimo di un artista che all'inizio '500, operò nella cerchia di Andrea Briosco detto "il Riccio". Avendo firmato in questo modo alcune placchette, in base ad una interpretazione greco-latina di detto pseudonimo, le stesse furono dapprima assegnate al Riccio.

UNCINI GIUSEPPE

2027
v
Ics
Nato a Fabriano, in provincia di Ancona il 31 gennaio 1929. Ha studiato saltuariamente all'Istituto d'Arte di Urbino, che ha abbandonato per le difficoltà  del dopoguerra. Del 1961 è la sua prima importante personale, a Roma, dove si era trasferito dal 1953 e dove è stato insegnante presso l'Istituto Statale d'Arte. Nelle sue opere, esposte in significative rassegne italiane e internazionali, usa cemento fuso, legno e laminati. E' presente in collezioni pubbliche e private. Tra l'altro, ha firmato nel 1999 una medaglia della serie "Il secolo della scultura italiana" intitolata "La Soglia". Vive e lavora a Roma.

URBANI MARIA GRAZIA

2286
Ics
Ics
Nata nel 1962. Dopo aver conseguito la maturità  classica, ha frequentato i corsi della Scuola dell'Arte della Medaglia a Roma e dell'Istituto Nazionale per la grafica. Si è dedicata anche a corsi di oreficeria e di cesello. Come medaglista, ha partecipato a diverse mostre regionali e nazionali. Vive e lavora a Roma.

VADALà€ GIUSEPPE

1989
Ics
Ics
Scultore attivo nel XX secolo. La sua firma figura sulla medaglia coniata per ricordare il centenario della morte di Giulio Bizzozero, e il Convegno relativo svoltosi a Torino e Varese nel 2001 a cura dell'Accademia di Medicina di Torino e dell'Amministrazione Comunale Varesina.

VAGGELLI BARTOLOMEO

1960
Ics
Ics
Inizialmente formatore di gessi nello studio di M. Soldani Benzi. Lavorando al suo fianco, e in seguito accanto al suo allievo Antonio Selvi, si creò una formazione di scultore autodidatta. Il suo nome, come medaglista, resta legato a quello del Selvi nell'esecuzione della Serie medicea. Sono note finora otto medaglie da lui eseguite, di cui sette firmate, databili dal 1709 al 1735. Morì a Firenze nel 1744.

VAGHI V.

2059
Ics
Ics
La medaglia ricordo, datata 1 luglio 1877, della Compagnia "Ben Pensaa" porta al rovescio la sigla V.Vaghi, così come descritta nel Catalogo delle Civiche Raccolte Numismatiche del Castello Sforzesco di Milano.

VAGNETTI FRANCESCO

1886
Ics
Ics
Attivo nel XIX secolo. Intraprese a Firenze l'attività  di incisore, che verrà  poi proseguita nel tempo da altri discendenti. Le sue medaglie vennero eseguite grossomodo nel periodo compreso tra il 1861 e il 1875, e sono legate in buona parte agli eventi che hanno accompagnato il nascere del Regno d'Italia.

VAGNETTI GIOVANNI

2007
Ics
Ics
Figlio di Francesco fu un incisore molto attivo durante la seconda metà  del XIX secolo. Lavorò prima a Firenze e poi a Roma. Della sua copiosa produzione, numerosi esemplari, che riguardano fatti e personaggi rilevanti degli ultimi decenni dell'Ottocento, sono conservati nel Medagliere del Museo del Risorgimento a Roma, e in altri Musei storici in varie città  d'Italia, nonchè in collezioni private.

VAGNETTI ITALO

2015
Ics
Ics
Scultore, figlio di Giovanni Vagnetti, e anch'egli medaglista. Nato a Firenze nel 1864 collaborò dapprima con il padre, poi, sul finire del XIX secolo e nei primi del XX, ha firmato autonomamente alcune medaglie. Studiò all'Accademia di Firenze e all'Accademia di S. Luca a Roma. Autore di opere di genere, monumenti, busti, suoi lavori sono presso Musei e collezioni private. E' morto nell'aprile 1933.

VAIRELLO GIULIA

1198
Ics
v
Nata a Trapani il 12 febbraio 1899. Nella città siciliana consegue nel 1916 l’abilitazione all’insegnamento e nel 1920 l’abilitazione per le Scuole Tecniche e Normali. Nel 1922 si diploma al Real Istituto di Belle Arti di Palermo. Nel 1929 si trasferisce a Roma per studiare alla Scuola d’Arte della Medaglia, alla quale accede prima come uditore e poi viene ammessa nel 1930, ai corsi ordinari. Prima donna ad essere premiata con la borsa di studio del primo e secondo anno e di quella di perfezionamento. Suoi lavori figurano in collezioni pubbliche e private.

VALDISOLA GIOVANNI

1901
Ics
Ics
Incisore di una parte dei conii realizzati alla Zecca di Modena dal 1646 al 1651, per conto dello zecchiere Gian Francesco Manfredi, con l'effigie del Duca Francesco I d'Este.

VALENTE EROS

2552
Ics
Ics
Nato a Udine il 27 dicembre 1937. Tra l'altro è stato presente alla settima Triennale della Medaglia d'Arte di Udine, nel 1999 con alcuni esemplari fusi. E' residente a Gradisca d'Isonzo, in provincia di Gorizia.

VALENTINI ANNALISA

2032
Ics
Ics
Ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia a Roma. Dal 1984 svolge attività  di incisore presso la Zecca di Stato. Ha modellato diverse medaglie, iniziando con il calendario dell'I.P.Z.S. del 1983 e tra le monete realizzate, da segnalare quella commemorativa del quinto centenario della morte di Piero della Francesca, emessa nel 1992.

VALENTINI VALERIO

1878
Ics
Ics
Attivo nel XX secolo. Come medaglista, ha collaborato presso la ditta Picchiani e Barlacchi di Firenze. Suoi lavori erano presenti in mostre di settore; in particolare a Roma nel 1967 e a Parigi nel 1965.

VALERIANI MARIO

2049
v
Ics
Nato ad Amara (Frosinone) nel 1912. Autodidatta, si è dedicato alla medaglistica e alla pittura. E' stato anche critico d'arte. Membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione Nazionale Stampa Filatelica e Numismatica, fin dalla sua fondazione. Per molti anni fu Vice Presidente della Biennale Dantesca di Ravenna. Autore di libri e di molti saggi su medaglie, medaglisti e monete, ha tenuto anche conferenze e lezioni alla Scuola dell'Arte della Medaglia presso la Zecca di Roma. Molto apprezzata, tra gli altri suoi lavori, la serie di medaglie che ritrae Dignitari e Cavalieri del Sovrano Ordine Militare di Malta. Ha partecipato a mostre ed esposizioni in Italia e all'estero. E' morto a Roma nel 1997.

VALEZO GIAN GIACOMO

1897
Ics
Ics
Incisore veneziano, attivo alla Zecca della città  dal 1587 al 1603. Prima di lui il Papadopoli ricorda dal 1577 al 1587 Valezo Nicolò, che lavorò come incisore e fu anche zecchiere.

VALLUCCI MARIO

2339
Ics
v
Nato ad Arpino in provincia di Frosinone nel 1923. Diplomato con borsa di studio alla Scuola d'Arte della Medaglia. E' stato incisore della Zecca Italiana. Ha partecipato a numerose esposizioni nazionali e internazionali di medaglistica. A partire dagli anni settanta, la sua firma figura sui conii di diverse monete della Repubblica Italiana, tra cui quelli per "Genova '92 - Esposizione Mondiale di Filatelia Tematica" e per il Centenario della Lega Navale Italiana nel 1997.

VANDONI UMBERTO

4389
v
Ics
E' nato a Pavia nel 1936. Vive e opera a Palazzolo Milanese. Ha frequentato in Milano il Liceo Artistico di Brera. Sempre nella stessa città  ha compiuto una vasta esperienza nel campo della grafica, della pubblicità  e dell'arredamento. Molte le opere serigrafiche, che lui stesso ha prodotto e diffuso. Ha anche modellato medaglie. Ha presentato mostre personali e partecipato a rassegne collettive in Italia e all'estero.

VANELLI FELICE

4091
Ics
Ics
Nato a Lodi, in provincia di Milano, il 6 novembre 1936. Si è dedicato inizialmente all'attività  di decoratore e nel frattempo ha frequentato la scuola d'Affresco al Castello Sforzesco. Pittore, affreschista, il primo dei suoi innumerevoli lavori è del 1966 nel battistero di Dovera (Cremona) e la sua prima mostra personale e del 1977 a Milano. La sua opera più impegnativa è forse il ciclo di affreschi, compiuto dal 1980 al 1985 nella parrocchia di Mirabello Lodigiano. Anche scultore, autodidatta, ha modellato formelle in cotto e bronzo, statue, monumenti. Suo il modello della medaglia per l'ottantesimo di fondazione della Cassa Rurale ed Artigiana di San Colombano al Lambro, nel 1987. Vive e lavora a Lodi.

VANGELLI DAVIDE

2317
v
Ics
Nato a Roma il 7 maggio 1959. Ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia della Zecca ed è stato poi bozzettista di francobolli presso l'Istituto Poligrafico dello Stato. Dal 1987 si è dedicato anche alla modellazione di medaglie, realizzandone un discreto numero, per committenti pubblici e privati. E' stato presente in esposizioni in Italia e all'estero. Sue opere sono presso collezionisti e gallerie d'arte. Vive e lavora a Roma.

VANGI GIULIANO

1257
Ics
v
Nato a Barberino di Mugello, in provincia di Firenze, il 13 marzo 1931. Compie gli studi all'Istituto d'Arte e all'Accademia di Belle Arti di Firenze. Si dedica alla scultura dal 1959. Dopo essere stato in Brasile, nel 1963 ritorna in Italia e si impone all'attenzione con opere sicuramente originali che realizza usando vari materiali; gesso, marmo, bronzo, alluminio, plexiglass, avorio, legno, usando spesso l'aggiunta del colore. Ha esposto in importanti rassegne in Italia e all'estero. La sua firma appare anche su medaglie.

VANNETTI ANGIOLO

1976
Ics
Ics
Nato a Livorno nel 1881. Ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze. La sua prima esposizione è del 1908. Ha lavorato molto all'estero, in particolare in Estremo Oriente, per poi rientrare a Firenze. La sua firma figura anche su medaglie. E' morto nel 1962.

VANNI GUIDO

3037
v
Ics
Nato nel 1948. Scultore e medaglista, ha studiato ad Urbino e a Venezia, allievo di A. Viani. E' stato insegnante al Liceo Artistico di Bologna. Ha svolto attività  di grafico e disegnatore. Ha partecipato a diverse esposizioni nazionali, tra cui la Biennale di Ravenna, la Triennale della Medaglia a Udine, ed internazionali. Sue medaglie si trovano in Musei italiani e stranieri. Vive e lavora a Bologna.

VANZELLI RENATO

2039
Ics
Ics
Nato nel 1932 a Padova. Nel 1954 inizia a disegnare ed a sviluppare la propria attività  artistica su alluminio, ferro, bronzo. Conosce e frequenta Fontana. Compie viaggi prima nel Nord Europa, poi in Gran Bretagna e perfeziona le sue tecniche espressive. Partecipa a mostre e concorsi nazionali e internazionali. Come medaglista ha, tra l'altro, realizzato la medaglia per il Centenario della Tipografia Antoniana di Padova. Sue opere sono conservate in Musei e collezioni private.

VARISCO ERMINIO

2901
v
Ics
Nato a Milano nel 1919, ha iniziato gli studi artistici alla Scuola dell'Umanitaria di Milano, proseguendoli alla Scuola d'Arte Applicata della Villa Reale di Monza. Ha avuto come maestri gli scultori Bertolazzi e Zimelli: già  come allievo ha esposto alla Triennale di Milano. Ha sviluppato ed affinato il suo interesse artistico nel campo della medaglia in relazione al rapporto di collaborazione con la ditta Lorioli, che è durato per circa trent'anni. E' stato presente in moltissime mostre di settore sia in Italia che all'estero: tra l'altro alle esposizioni di Praga, Cracovia, Madrid, Atene, Helsinki, più volte alla Triennale della Medaglia d'Arte di Udine, alla Monnaie di Parigi, a Roma ed a Malta. Tra le numerose coniazioni eseguite su suoi modelli, si evidenziano quelle realizzate per importanti Enti Pubblici e Militari, Assicurazioni, Istituti Bancari, Industrie, nonchà© per Associazioni Culturali e Circoli Numismatici. Ha eseguito anche medaglie ufficiali per la Repubblica di S. Marino e per la Segreteria di Stato della Città  del Vaticano. Sue opere si trovano in alcuni Musei, in particolare all'Ambrosiana di Milano. Risiede a Cernusco sul Naviglio (Mi).

VARNI SANTO

1242
Ics
v
Scultore nato a Genova nel 1807. Fu allievo e più tardi insegnante alla cattedra di scultura dell'Accademia Ligustica di Genova. Autore di busti, statue, altorilievi, monumenti, realizzò numerose commissioni di prestigio, in Liguria e a Torino. Sue opere sono conservate in collezioni pubbliche e private. La sua firma figura, tra l'altro, su una medaglia premio dell'Università di Genova, accanto alla sigla di D. Canzani, realizzata nel 1862. E' morto a Genova nel 1885.

VARRO BELTRAME BELFRADELLI

1892
Ics
Ics
In un articolo di J.R.Spencer, apparso sulla rivista "The Medal", è indicato come probabile autore di medaglie. Fiorentino d'origine, risulterebbe abbia lavorato a Roma tra il 1450 e il 1457.

VASSALLO GEROLAMO

1882
Ics
Ics
Nacque a Genova nel 1771, figlio dell'orafo ed incisore Stefano. Suo padrino di battesimo fu il marchese Girolamo Durazzo che, più tardi, lo protesse. Frequentò i corsi dell'Accademia Ligustica di Belle Arti. Fu un artista precoce ed apprezzato dai contemporanei. Dopo un primo periodo di attività  a Genova, si trasferì a Milano nel 1805 e lì operò per il resto della sua vita. Nel 1808 fu nominato incisore capo della Zecca di Milano. Morì a Milano nel 1819, suicida a causa di difficoltà  economiche.

VATTERONI SERGIO

2125
v
Ics
Nato a Carrara nel marzo del 1890. Appena sedicenne si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Carrara. Diplomatosi nel 1908, completò la sua formazione a Roma. Contemporaneamente si è dedicato all'incisione e ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia. Ha eseguito quindi medaglie e placchette, che più tardi donerà  in un "medagliere" all'Accademia di Carrara dove ha insegnato per qualche anno. Autore di monumenti ai Caduti, statue, bassorilievi opere decorative, ha svolto anche un'intensa attività  espositiva. E' morto nel 1975.

VECCHI AMEDEO

1951
Ics
Ics
Scultore attivo nella prima metà  del XX secolo. Da ricordare in particolare la sua partecipazione alla Mostra Nazionale d'Arte Sacra del 1930. Ha realizzato anche diverse medaglie.

VECCHIO ANTONIO

1160
Ics
v
Nato a Minturno in provincia di Latina nel 1976. Dopo aver terminato il Liceo Artistico, ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Roma. Poi ha seguito i corsi della Scuola dell'Arte della Medaglia e, alla fine del triennio regolamentare nel 2005, ha vinto la borsa di studio per i due anni successivi. Suoi lavori sono stati esposti in mostre di settore ed in mostre personali. Presso la Scuola ha realizzato, tra le altre, le medaglie per il Senato della Repubblica e per il Comune di Roma nel 2009. I suoi interessi spaziano, oltre alla modellazione, nei settori della grafica, della calcografia, della scenografia e del web design.

VEDANI MICHELE

2246
v
Ics
Nato a Milano nel 1874. Compì la sua formazione di scultore a Brera. Autore di piccoli bronzetti e di monumenti funerari, ispirati soprattutto allo stile liberty, ha anche eseguito busti e ritratti. Ha avuto modo di realizzare anche modelli per medaglie: l'ultimo, in ordine di tempo, ricorda Leonardo da Vinci, nel 5° centenario della nascita (1952).

VEGLIA MAURIZIO

1931
Ics
Ics
Incisore attivo nel corso del XIX secolo alla Zecca di Torino, unitamente a G. Ferraris, al tempo di Carlo Felice e Carlo Alberto.

VENEZIAN

1883
Ics
Ics
Attivo nel XX secolo. Il suo nome figura quale autore di alcune medaglie realizzate per i corsi dell'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, dalla Zecca Italiana, nel periodo 1961-1969.

VENEZIANI BRUNO

2019
Ics
Ics
Scultore nato nel 1891. Come medaglista ha firmato alcuni pezzi con ritratto ed altri con soggetto religioso. Suoi esemplari, tra l'altro, si trovano nella collezione Luigi Belloni di medaglie "mediche", che è stata donata alle Civiche Raccolte Numismatiche di Milano.

VENIA SALVATORE

1862
Ics
Ics
Incisore. Ha frequentato la Scuola dell'Arte della Medaglia a Roma. Tra l'altro, sue opere, che fanno parte delle collezioni della Zecca di Stato, sono state esposte in mostre di settore negli anni 1965-1967.

VENTRELLA C.

1950
Ics
Ics
Nominativo che compare su molte medaglie, specie nel periodo 1930-1940. Contraddistingue coniazioni di una ditta editrice, attiva a Roma nel suddetto periodo.

VENTURA GESUALDO MARIA

1353
Ics
v
Nato a Gela in provincia di Caltanissetta nel 1960. Compie gli studi artistici all’Accademia di Belle Arti di Palermo ed inizia l’attività di scultore, eseguendo vari monumneti in Sicilia e partecipando a mostre collettive e personali. A trentacinque anni entra in convento, nell’Ordine dei Frati Minori Conventuali della provincia siciliana. Si dedica all’insegnamento della scultura al Liceo Artistico di Palermo e, frequentemente, esegue anche modelli per medaglie.

VENTURI VENTURINO

1935
Ics
Ics
Nato a Loro Ciuffena in provincia di Arezzo nel 1918. Con i genitori emigranti, è nel 1922 in Francia, nel 1929 in Lussemburgo, dove studia architettura e lavora da scalpellino. Nel 1934 torna in Italia, continua gli studi a Firenze dove tiene la sua prima mostra nel 1945. Autore di monumenti, sculture, pitture, mosaici, sia in Italia che all'estero. E' stato presente anche in importanti mostre e concorsi. Ha modellato saltuariamente medaglie, medaglioni e gioielli. E' morto nel gennaio del 2002. Il suo paese natale gli ha dedicato un museo.

VENZANI LUIGI

1945
Ics
Ics
Scultore genovese attivo nella prima metà  del XX secolo. E' stato presente in numerose esposizioni e concorsi, tra cui quello per il monumento a Cristoforo Colombo, indetto della città  di Chiavari nel 1934, e poi vinto da F. Messina. Le sue firma figura anche su medaglie.

VERDELOCCO ALFREDO

1983
Ics
Ics
Nato nel 1933. Ha conseguito il diploma di Maestro d'Arte presso l'Istituto Statale di Roma. Residente a Corato (Bari) è stato insegnante all'Istituto d'Arte della città . Ha esposto alla Triennale d'Arte della Medaglia di Udine, presentando esemplari fusi.

VERDI ALESSANDRO

1992
v
Ics
Nato a S. Pellegrino Terme nel 1947, ha cominciato giovanissimo a scolpire il marmo, mantenendo sempre una predilezione per questo materiale. Dal 1975 partecipa alla vita artistica, sia locale che nazionale, esponendo in concorsi e mostre collettive. Allestisce la prima mostra personale a S. Pellegrino Terme nel 1980, quindi espone a Bergamo, Rotterdam, Amburgo, Bologna. Nel 1988 vince il concorso per l'esecuzione di una grande statua di bronzo di Papa Giovanni da collocare nel Duomo di Bergamo, in occasione delle celebrazioni per il 3° centenario della dedicazione della Cattedrale al patrono della città : S. Alessandro. Ha realizzato un discreto numero di medaglie per committenti pubblici e privati e molte opere scultoree, soprattutto di carattere religioso. Vive e lavora a Valbrembo, in provincia di Bergamo.

VERGINELLI GOFFREDO

3911
v
Ics
Nato a Roma il 18 settembre 1911. Ha frequentato la Scuola Industriale di Roma e poi l'Accademia di Belle Arti. Dal 1930 inizia la sua partecipazione a mostre collettive e personali con medaglie, xilografie, disegni, sculture, ottenendo significativi riconoscimenti. Dopo la seconda guerra mondiale riprende l'attività  artistica nel campo della grande e piccola scultura, e nello stesso tempo insegna all'Accademia di Belle Arti. Nell'ultimo decennio della sua vita, prepara anche modelli per monete dello Stato Italiano e porta a compimento opere di grande mole, come monumenti pubblici, portali e arredamenti di chiese in Italia e all'estero. Suoi lavori sono presso collezionisti e in raccolte pubbliche e private. E' morto nel 1972 ad Albano Laziale. Anche il nipote Sergio, nell'ambito della sua attività  artistica, si è dedicato all'esecuzione di medaglie.

VERNUCCI R.

2118
Ics
Ics
Incisore che lavorò alla Zecca di Napoli nella prima metà  del XIX secolo. La sua firma compare, tra l'altro, sul rovescio di una medaglia del 1836, che ricorda l'inaugurazione della Basilica di S. Francesco di Paola.

VEROI GUIDO

3972
v
Ics
Nato nel novembre del 1926 a Roma. Avviato agli studi di ingegneria civile, dopo la laurea, può rivolgersi alla sua passione per l'arte, sotto la guida dell'incisore capo della Zecca italiana, Pietro Giampaoli. Si dedica quasi totalmente alla medaglistica ed affina la sua tecnica di modellazione con lo scultore P. Morbiducci. Partecipa, nel corso degli anni, sia con medaglie fuse che coniate, alle più importanti esposizioni internazionali organizzate dalla FIDEM, alle rassegne AIAM, nonchè a tutte le edizioni della Triennale della Medaglia di Udine. Dal 1958 realizza anche modelli per monete, prima per la Repubblica Italiana, poi per la Città  del Vaticano e per la Repubblica di S. Marino. Considerato artista medaglista per eccellenza, si è tuttavia impegnato anche nell'esecuzione di bassorilievi, sculture, opere di pittura, vetrate e disegni. Dal 1987 ha insegnato modellazione alla Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma. Ha tenuto anche mostre personali e ricevuto numerosi premi e riconoscimenti. Vive e lavora a Roma.

VERONESI R.

1947
Ics
Ics
Attivo nel XX secolo. Forse bolognese, operò prevalentemente nella sua città , autore di monumenti funerari, busti, ritratti. Ha eseguito anche modelli per medaglie, presenti in collezioni pubbliche e private.
iten

Medaglisti e Incisori